Giorno della Memoria: alla Memo "Aktion T4 Eugenetica ed eutanasia nella Germania nazionalsocialista"

1' di lettura Fano 26/01/2020 - Almeno 200.000 disabili e malati di mente furono uccisi nella Germania del Terzo Reich. Il primo sterminio perpetrato dai nazisti, la cosiddetta Operazione T4, ebbe inizio negli ultimissimi mesi del 1939 e proseguì nonostante delle modifiche sostanziali fino alla fine della guerra.

Le sistematiche uccisioni di questi pazienti rappresentarono un presupposto metodologico fondamentale per la successiva attuazione della Soluzione Finale della questione ebraica.

Leonardo Fresta si è laureato in Scienze Storiche e Orientalistiche a Bologna con Antonella Salomoni. Nel suo percorso di studi ha analizzato i piani eugenetici e l'utilizzo dell'eutanasia nella Germania nazista. Attualmente è dottore di ricerca in Storia Contemporanea e Culture Comparate presso l’Università di Urbino dove si sta occupando della psicotraumatologia del lager nazionalsocialista e della sindrome del sopravvissuto nell’Italia postbellica.

La cittadinanza è invitata.


da Iscop
Istituto di Storia Contemporanea di Pesaro e Urbino






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-01-2020 alle 20:04 sul giornale del 27 gennaio 2020 - 326 letture

In questo articolo si parla di attualità, Iscop, pesaro e urbino, storia contemporanea, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfxu





logoEV