Povia al Carnevale, 'In Comune' non ci sta: "Basta finanziamenti pubblici a scatola chiusa"

1' di lettura Fano 24/01/2020 - Abbiamo letto il programma del Carnevale 2020 (qui il testo integrale, ndr) e apprezziamo diverse lodevoli intuizioni, ma non possiamo non rilevare che la scelta di invitare il cantante Povia, nonostante le critiche e le perplessità avanzate da più parti, è rimasta invariata e senza neppure il garbo di una risposta di merito ai tanti interrogativi posti circa l'inopportunità di una scelta di dubbio valore artistico e promozionale e in evidente contraddizione con le politiche di inclusione e accoglienza che l’Amministrazione comunale ha posto in essere in questi anni.

Ne prendiamo atto, ripromettendoci di porre con più forza alcuni interrogativi quando in futuro si valuteranno i finanziamenti pubblici a scatola chiusa per manifestazioni ed eventi.

Per il momento come “In Comune” ci permettiamo, con un po' di irriverenza carnascialesca, di proporre Povia come ambasciatore della candidatura di Fano a Capitale della Cultura poiché la cifra delle ambizioni che qualcuno coltiva per la nostra città evidentemente non va oltre questo tipo di offerta.


(Tra gli altri, anche il PD e la lista 'Insieme è Meglio' avevano espresso la loro contrarietà, ndr).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2020 alle 10:18 sul giornale del 25 gennaio 2020 - 1075 letture

In questo articolo si parla di fano, carnevale, politica, povia, carnevale di fano, In Comune, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfrz





logoEV