Grave schianto sulla statale: Alfio resta in prognosi riservata

1' di lettura Fano 25/01/2020 - Le sue condizioni stanno migliorando, ma per Alfio Anniballi la prognosi resta riservata anche in vista di ulteriori accertamenti.

Il 70enne è rimasto coinvolto in un grave incidente nella mattinata di giovedì, lungo la statale adriatica. All’altezza di Metaurilia, intorno alle 8, lo schianto tra la Hyundai condotta dal pensionato e la Land Rover di una 40enne di Fano (qui i dettagli). Un impatto violento, tanto da far sbalzare l’uomo fuori dall’abitacolo, e da rendere necessario l’intervento dell’eliambulanza e il trasferimento all’ospedale regionale di Torrette di Ancona. Per la donna, invece, soltanto una tappa al Santa Croce dove le sono state accertate alcune contusioni, poi le dimissioni nella stessa mattinata.

Quella della famiglia di Anniballi sembra essere una maledizione. Nello stesso punto morì Oddo, padre di Alfio, sempre per via di un incidente. Anche lui, all’epoca, aveva 70 anni. A 500 metri da lì in direzione Fano, invece, lo schianto che gli portò via a soli 40 anni lo zio Nazareno Cecchini.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 25-01-2020 alle 01:15 sul giornale del 25 gennaio 2020 - 5232 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, incidente, incidente stradale, metaurilia, statale adriatica, articolo, Simone Celli, alfio anniballi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfum