Verso distretti urbani a basse emissioni, le Marche partecipano al progetto europeo “LC Districts”

1' di lettura Fano 23/01/2020 - Migliorare le politiche e i programmi di sviluppo regionale nel settore delle ristrutturazioni edilizie e della costruzione di edifici ad alta efficienza energetica. È l’obiettivo del progetto europeo per la cooperazione interregionale (Interreg) “LC Districts”, al quale partecipa la Regione, insieme ad altri sei organismi: due spagnoli (Governo della Navarra - capofila - e Navarra de Suelo y Vivienda), uno svedese (Università di Linnaeus), due della Repubblica Ceca (Centro di efficienza energetica degli edifici dell’Università di Praga e l’Agenzia energetica della regione Zlin), uno croato (Agenzia energetica della regione nord occidentale).

Entro luglio 2022 andranno definiti, monitorati e implementati i Piani di azione regionali. A disposizione ci sono 1,18 milioni di euro, di cui 172 mila a favore delle Marche. Lo scorso 16 gennaio, presso l’Aula Verde di Palazzo Leopardi della Giunta (Ancona), si è svolto il primo incontro di presentazione del progetto agli interlocutori marchigiani.

La strada da intraprendere è quella della realizzazione di distretti urbani a basse emissioni di carbonio. L’esperienza maturata potrà essere trasferita nella programmazione del Fesr, attraverso futuri bandi. Potrà anche integrare le strategie regionali nelle aree terremotato, puntando su quartieri dove la maggiore sostenibilità sia legata agli adeguamenti sismici. In generale le politiche regionali potranno migliorarsi puntando sull’efficienza energetica e sull’utilizzo delle rinnovabili nelle infrastrutture pubbliche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-01-2020 alle 15:39 sul giornale del 24 gennaio 2020 - 319 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfpy





logoEV