Ponte ciclopedonale sul Cesano, Barbieri: "Un sogno che presto diventerà realtà"

3' di lettura Fano 17/01/2020 - Presentazione ufficiale, venerdì mattina nella sala consiliare del Comune di Mondolfo, del progetto per la realizzazione del Ponte Ciclopedonale sul Fiume Cesano.

Presenti oltre al Sindaco, Nicola Barbieri, il Governatore delle Marche, Luca Ceriscioli, il Sindaco di Senigallia, Maurizio Mangialardi, il Presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Giuseppe Paolini, l’assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità Sostenibile, Lucia Cattalani, l’assessore ai Lavori Pubblici, Fabiola Tonelli, in rappresentanza del Comune di Fano ed il Dirigente della Regione, Nardo Goffi.

L’innovativo progetto, come è stato spiegato, i cui costi sono di 2 milioni di euro, è stato possibile grazie alla gestione operativa e tecnica della Regione Marche in collaborazione con i Comuni interessati.

Un ponte ciclopedonale “vista mare” che consentirà in modo avveniristico di collegare la ciclabile esistente a Marotta con quella in via di progettazione nel Comune di Senigallia.

Un ‘infrastruttura che permetterà, una volta ultimati i lavori della Ciclovia Adriatica (che collegherà tutto il litorale est d’Italia), di pedalare in bicicletta o semplicemente di camminare percorrendo l’intero tratto Fano –Marotta –Senigallia, senza interruzioni.

Il nuovo ponte, che verrà realizzato tenendo conto di una larghezza di 5 metri, di cui 3 destinati alla pista ciclabile e 2 dedicati a quella pedonale, potrà essere utilizzato anche dai mezzi di soccorso.

Un progetto che rivoluziona le distanze tra le due città. Un collegamento diretto che sarà linfa vitale anche per l’offerta turistica: gli ospiti potranno decidere escursioni alternative legate al rispetto dell’ambiente e conoscere tradizioni locali, partecipare ad eventi culturali e turistici in programmazione nei due comuni, scegliendo di muoversi in bicicletta o a piedi.

“Un sogno che presto diventerà realtà –ha commentato il Sindaco di Mondolfo, Nicola Barbieri - . Il Ponte Ciclopedonale permetterà di collegare non solo due città ma anche due Province: la Provincia di Pesaro e Urbino con la Provincia di Ancona. Si tratta di un’infrastruttura che consentirà di unire due realtà ma soprattutto di unire le persone. E’ un’opera di grande valenza per una Amministrazione come la nostra – ha detto il primo cittadino soddisfatto - che punta sul turismo, sulla mobilità sostenibile e sul miglioramento della qualità della vita dei cittadini. Un progetto, quello del ponte sul Cesano, che si aggiungerà agli altri interventi già realizzati nel territorio comunale come la riqualificazione del Lungomare di Marotta centro e la Pista ciclopedonale Centocroci – San Sebastiano e quelli in fase di realizzazione come la riqualificazione del Lungomare di Marotta Nord e la pista ciclabile che collegherà il quartiere di Piano Marina con Marotta centro”.

“Un progetto senza dubbio rivoluzionario - così lo ha definito l’Assessore, Lucia Cattalani - che insieme alla Ciclovia Adriatica, di fatto ci proietta nel Sistema Nazionale di ciclovie turistiche e nei relativi requisiti di pianificazione e standard tecnici di progettazione. Un’opera che apre una finestra sul mare e ci permette di pensare ad un percorso ciclopedonale unico nel suo genere, consentendoci un collegamento immediato, utilizzando una mobilità sostenibile, con Senigallia.”








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-01-2020 alle 15:49 sul giornale del 18 gennaio 2020 - 541 letture

In questo articolo si parla di attualità, mondolfo, marotta, comune di mondolfo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfaq