Fano Jazz Network presenta il miglior Jazz Italiano. Al via la prima parte della rassegna Jazz Club

6' di lettura Fano 13/01/2020 - Nuovo avvincente calendario di appuntamenti per gli appassionati di jazz. A partire da giovedì 16 gennaio prende infatti il via la stagione musicale di Fano Jazz Network con la prima parte della rassegna Jazz club con due appuntamenti mensili fino al 16 aprile.

Si tratta dei primi concerti del 2020 organizzati da Fano Jazz Network, la rassegna, arrivata alla sua XXIV edizione, è dedicata come da tradizione al Jazz italiano con particolare riferimento ai giovani musicisti emergenti, in un percorso di talent scouting e favorendo così il loro inserimento nelle rassegne e festival internazionali. Tra gli obiettivi dell’iniziativa c’è infatti la promozione delle professionalità, la crescita del pubblico, il rinnovamento e l’internazionalizzazione della scena.

Fra le novità, nell’ambito di una sempre più vasta partecipazione giovanile alle programmazioni, Fano Jazz Network da gennaio 2020 aderirà per il quarto anno consecutivo all’iniziativa del MIBACT 18 app, che mette a disposizione un bonus di 500 euro ai diciottenni che potrà essere speso anche per gli spettacoli organizzati da FJN.

Sede dei concerti sarà anche quest’anno l’Osteria Il Chiostro, Via Arco D’Augusto 53/b - Fano, con la quale si rinnova una proficua collaborazione. Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21,30.

La rassegna fa parte del circuito Marche Jazz Network ed è organizzata con il Patrocinio del Comune di Fano, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività culturali e della SIAE bando NuovoImaie e degli Sponsor tecnici.

Il Programma:

Giovedì 16 gennaio 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
Young Stage
Andrea Molinari / 51
Andrea Molinari, chitarra - Alessandro Presti, tromba - Enrico Zanisi, piano & synth - Matteo Bortone, basso - Bernardo Guerra, batteria
Andrea Molinari – giovane e talentuoso chitarrista marchigiano – presenta a Fano Jazz Club "51”, suo ultimo disco edito dalla prestigiosa etichetta statunitense Ropeadope Records, affiancato da quattro protagonisti della scena jazz nazionale come Alessandro Presti, Enrico Zanisi, Matteo Bortone ed Bernardo Guerra.

Giovedì 23 gennaio 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
Young Stage Michelangelo
Scandroglio 5tet
Feat. Alessandro Lanzoni
“In The Eyes of the Whale”
Paolo Petracca, tromba – Michele Tino, sax alto – Michelangelo Scandroglio, c.basso – Mattia Galeotti, batteria – Alessandro Lanzoni, piano
Michelangelo Scandroglio, appena ventenne è già considerato come una delle più interessanti promesse del jazz italiano, recentemente vincitore del “ Conad Jazz Contest “ indetto da Umbria Jazz e premiato da una giuria presieduta da Paolo Fresu. A Fano presenterà “In the Eyes of the Whale“, il suo album di debutto come compositore e leader , in uscita per “Auand Records” nel Gennaio 2020 .

Giovedì 6 febbraio 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
Young Stage
Vittorio Cucolo Jazz 4tet
Feat. Gegè Munari
Vittorio Cucolo, sax alto e soprano
- Danilo Blaiotta, pianoforte
-Enrico Mianulli, contrabbasso - Gegè Munari , batteria


Vittorio Cuculo, sassofonista romano, e finalista del Premio Internazionale Massimo Urbani 2019, è considerato dalla critica uno dei migliori nuovi talenti della scena jazz italiana. Dotato di uno stile personale e di un notevole virtuosismo, Cuculo ha già alle spalle un curriculum importante ricco di premi e segnalazioni, e una intensa attività concertistica internazionale.

Giovedì 20 febbraio 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
YoungStage
Francesco Diodati Yellow Squeed
“Never The Same”
Francesco Diodati, chitarra, composizioni - Francesco Lento, tromba - Glauco Benedetti – tuba, Trombone - Enrico Zanisi, piano, fender rhodes, synths - Enrico Morello - batteria
Yellow Squeeds, è l’unione di tante anime e stili diversi e che fornisce alle composizioni di Diodati una gamma di timbri e colori dalle innumerevoli possibilità espressive. Ritmi serrati, aperture improvvise e commistione di suoni elettronici e acustici creano un magma sonoro ipnotico e sempre cangiante, come un gigantesco caleidoscopio.

Giovedì 12 marzo 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
YoungStage
Mirco Cisilino Effetto Carsico
Mirko Cisilino, tromba – Filippo Orefice, sax tenore – Beppe Scardino, sax baritono – Maurizio Tomada, basso elettrico - Marco D’Orlando, batteria
Il primo progetto da leader di Mirko Cisilino percorre rotte stilistiche tra suoni bandistici, rhythm & blues, jazz e pop-rock. Un caleidoscopio sonoro che è una voluta presa di distanza da prodotti musicali a volte troppo cervellotici e inevitabilmente freddi. A tenere insieme il tutto, i solidi arrangiamenti che sono una sintesi di una parte delle esperienze artistiche di Cisilino fino a oggi."

Giovedì 26 marzo 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
Vasko Atanasovski “Hononga” 4tet
New jazz thing from Slovenia!
Vasko Atanasovski, sax & flauto - Ariel Vei Atanasovski, cello - Fabio Mazzini, chitarra - Roberto Bartoli, c.basso
Due musicisti sloveni e due italiani per una musica senza confini e senza barriere: Hononga ha come proprio progetto l'incontro e la convivenza, attraverso i linguaggi musicali, di stili e culture diverse, a testimonianza di quali grandi possibilità e potenzialità esistano quando le diversità si incontrano.

Giovedì 2 aprile 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
YoungStage
Marco Bardoscia trio
The future is a tree
Marco Bardoscia, c.basso - William Greco, piano - Dario Congedo, batteria
Il trio esiste da circa tre anni ma i tre musicisti si conoscono bene ed hanno collaborato in diverse occasioni. In questo progetto propongono un jazz “cameristico” ricco di suggestioni provenienti dalla musica colta dalle songs alternando momenti di lirismo a tessiture più squisitamente jazzistiche a forte vocazione ritmica.

Giovedì 16 aprile 2020 ore 21.30
Osteria Il Chiostro - Arco D’Augusto,53/b
YoungStage
Stefano Tamborrino Don Karate
Stefano Tamborrino, batteria e elettronica - Pasquale Mirra, vibrafono e synth - Francesco Ponticelli, basso elettrico e synth - Paolo Pinaglia, visual art
A distanza di un anno dall'esordio “I Dance To The Silence”, Stefano Tamborrino ripropone il progetto DON KARATE pubblicando il secondo omonimo LP per l'etichetta Original Cultures. In questo nuovo lavoro Tamborrino si presenta in una formazione a tre, con Pasquale Mirra, al vibrafono, synth, Francesco Ponticelli al basso elettrico e synth, musicisti i più creativi della nuova generazione di improvvisatori europei e come Stefano amano praticare un’arte libera, che impiega sorgenti sonore inaspettate ed eterogenee..

L’organizzazione si riserva di apportare modifiche al programma
INFO: Osteria Il Chiostro Via Arco D’Augusto 53/b – Fano ( PU)
Ingresso solo concerto € 15,00
Riduzione con Marche Jazz Card 2020 € 10,00
L’Osteria Il Chiostro propone:
- Patto unico Jazz + calice di vino o acqua: euro 12,00
- Possibilità di cenare alla carta (menu di carne o pesce)

Prenotazione ed info:
Fano Jazz Network
Ufficio tel 0721 1706616 dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.00
Cellullare 388 6464241 solo sms o whatsapp dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.30 alle 18.00
Email info@fanojazznetwork.org

Osteria Il Chiostro
tel. 0721/827331 - cell. 340 0701538 - Email: info@ilchiostrofano.it
La cena verrà servita a partire dalle ore 20
Prenotazione / info: Fano Jazz Network
info@fanojazznetwork.org tel 0721 1706616 – Sms/ Whatsapp 388 6464241
Fano Jazz Network - social
Facebook - https://www.facebook.com/fanojazznetwork








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2020 alle 16:30 sul giornale del 14 gennaio 2020 - 443 letture

In questo articolo si parla di fano, spettacoli, Fano Jazz Network

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beYs





logoEV