Qualche consiglio su come evitare le truffe online

3' di lettura Fano 11/01/2020 - Al giorno d’oggi, tutto quello che concerne la vita dell’uomo si svolge tramite un telefono od un computer. Per esempio, acquistare vestiti in un negozio od in un outlet è cosa sorpassata.

Probabilmente, coloro che riempiono i negozi lo fanno solo per visitare il centro della città X e prendono l’occasione anche per fare shopping. Persino un’azione sciocca come acquistare i biglietti del treno, dell’autobus o del tram può essere fatta tramite uno smartphone od un tablet collegato ad internet.

Tuttavia, se l’uomo buono ha inventato 10 modi per semplificarsi la vita, l’uomo malvagio ne ha inventati 11 per truffarlo. In questo articolo, si andrà a vedere proprio come evitare di cadere nell’inganno di queste persone. Infatti, si ricorda, la gestione del sistema informatico è ancora molto complicata per i servizi di sicurezza.

Fidarsi sempre del più conosciuto

Come hanno sempre insegnato i genitori ai bambini di non fidarsi mai degli sconosciuti, anche l’utente online deve agire alla stessa maniera. Innanzitutto, bisogna ricordare che un prodotto che viene venduto ad un prezzo inferiore in un sito rispetto al prezzo del prodotto sul sito originale, nasconde certamente qualcosa al suo interno. Il prodotto arrivato potrebbe essere rovinato, rotto o guasto nel migliore dei casi. Nella peggiore delle alternative il prodotto potrebbe essere contraffatto, potrebbe essere merce di contrabbando se non, addirittura, rubato.

Questo succede, per la maggior parte, su siti di ecommerce che vendono anche prodotti usati che non possono essere verificati dal sistema operativo del sito. Per esempio, alcuni marketplace non garantiscono la provenienza del prodotto in questione.

Mai fidarsi della prima recensione

Questo è un consiglio che si da a coloro che, per esempio, stanno prenotando un viaggio e stanno scegliendo l’hotel o l’appartamento all’interno del quale soggiornare. Guardando i siti di viaggi, tutti i posti sembrano ottimi e idilliaci ma solo alcuni sono veramente buoni. Quelli che, guarda caso, hanno un prezzo di prenotazione molto più alto degli altri che, invece, sembrano delle “super offerte”. In questi siti, le prime recensioni che compaiono sui siti sono sempre quelle positive. Quelle negative sono presentate in fondo alla lista ma sono quelle che, nel complesso, andrebbero lette per prime.

È successo più di qualche volta, infatti, che qualche albergatore furbetto abbia creato delle recensioni ad hoc fasulle proprio per alzare il livello della sua impresa / azienda. Il voto presentato a fianco del nome della struttura, infatti, è dato dalla media dei voti assegnati dai clienti che hanno provato quel posto. Alzare la media dei voti è, pertanto, molto semplice tramite degli account falsi.

Mai collegare carte di credito con molti soldi

L’errore che molti clienti fanno è quello di collegare, ad uno di questi siti di ecommerce, delle carte di credito con, all’interno, molti soldi. Il consiglio che i maggiori esperti danno è di usare delle carte prepagate con, al proprio interno, l’importo unico relativo al prodotto che si vuole acquistare. Nella peggiore delle ipotesi, al massimo, si verrà derubati di quell’importo e non di ancora più soldi.






Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2020 alle 13:06 sul giornale del 11 gennaio 2020 - 63 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beUB





logoEV