Confartigianato Oasi: "Soste a pagamento nella zona mare, una vera e propria vergogna"

1' di lettura Fano 14/12/2019 - E' proprio vero: l'Amministrazione Comunale fanese vuole penalizzare, ulteriormente, un settore, come quello del turismo, già in grave crisi e fortemente colpito e danneggiato dal gravissimo fenomeno erosivo.

Le soste a pagamento che si vogliono introdurre soltanto nel periodo estivo al Lido e alla Sassonia sono una vera e propria vergogna, il solito tentativo di fare cassa a spese del turismo e degli operatori turistici. L'Amministrazione Comunale sta facendo di tutto per allontanare i turisti dalla nostra Città con la raffica di contravvenzioni che vengono elevate, in ogni stagione estiva, ovunque ed in modo particolare nella zona di Ponte Sasso, ed ora con i nuovi parcheggi a pagamento che si vogliono introdurre a Lido e Sassonia.

La Confartigianato ed Oasi Confartgiianato faranno tutto quanto in loro potere per bloccare l'iniziativa dell'Amministrazione Comunale. Da oggi viene dichiarato lo stato di agitazione delle categorie rappresentate annunciando, fin da ora, clamorose forme di protesta da attuarsi, soprattutto da parte dei balneari, all'inizio della prossima stagione turistica.

La Confartigianato ed Oasi auspicano, altresì, che le varie Associazioni di Categoria fanesi, di fronte a questa ed altre incresciose situazioni che rischiano di penalizzare fortemente l'economia locale ed il mondo delle imprese, mostrino la necessaria unità di intenti nell'esclusivo interesse delle categorie rappresentate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2019 alle 09:42 sul giornale del 16 dicembre 2019 - 273 letture

In questo articolo si parla di attualità, confartigianato, oasi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bd5r





logoEV