Morto Davide Vannoni, l'ideatore del metodo Stamina

Davide Vannoni 1' di lettura Fano 10/12/2019 - È morto martedì a Torino Davide Vannoni, l'ideatore del controverso "metodo Stamina". Aveva 53 anni ed era malato da tempo.

Vannoni era diventato famoso per aver ideato una controversa cura alternativa basata sulle cellule staminali, un metodo che sosteneva potesse curare alcune malattie neurodegenerative. Un trattamento che, come hanno accertato numerose ricerche, non aveva alcuna validità scientifica.

Si iniziò a parlare del "metodo Stamina" nel 2011, quando il trattamento approdò agli Spedali Civili di Brescia, una struttura del servizio sanitario nazionale, dove diversi pazienti vennero avviati alla cura con le staminali. L'interesse dei media, in particolare lo show di Italia1 "Le Iene", rese popolare il metodo di Vannoni, tanto da indurre l'allora ministro della Salute Beatrice Lorenzin ad approvare un decreto che autorizzava l'avvio della sperimentazione clinica. Le controversie sul trattamento andarono avanti per anni, fino a quando il metodo Stamina venne definitivamente bocciato da una commissione del ministero della Salute.

Vannoni era stato coinvolto in diversi procedimenti giudiziari, come quello che lo ha visto patteggiare una pena a 22 mesi per associazione a delinquere. Attualmente era in attesa di giudizio per un altro processo a Roma.






Questo è un articolo pubblicato il 10-12-2019 alle 18:16 sul giornale del 11 dicembre 2019 - 14 letture

In questo articolo si parla di cronaca, marco vitaloni, stamina, davide vannoni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdUf





logoEV