Piano della costa, Pergolesi (M5S): "Rischiamo di creare disparità fra ristoratori"

1' di lettura Fano 05/12/2019 - Il Piano della costa approda in consiglio regionale. Venerdì 6 dicembre, l'Assemblea Legislativa è chiamata ad approvarlo. Ma Romina Pergolesi lancia l'allarme. «Alcune norme rischiano di creare disparità fra ristoranti lungo la costa e stabilimenti balneari fronte mare». Una sezione dell'atto da mettere al voto riguarda proprio gli interventi previsti per questa tipologia di locali e attività.

«Agli stabilimenti balneari esistenti situati nell'area demaniale, sulla spiaggia, insomma, o a ridosso di essa, sarà consentito ampliare gli spazi con strutture stagionali, semi-stagionali o di facile sgombero – spiega Pergolesi -. Un'opportunità che i ristoranti situati a pochi metri, in genere dall'altra parte della strada, non sempre hanno, essendo su area privata. Fra l'altro, i canoni d'affitto pagati dagli stabilimenti balneari sono considerevolmente più bassi rispetto alle locazioni delle analoghe attività nelle vicinanze, nonostante vi sia appena qualche metro di distanza fra loro. C'è il forte rischio, a nostro parere, che si creino disparità, producendo pertanto una concorrenza “sleale”, anche perché le strutture di facile sgombero possono comunque restare aperte tutto l'anno».

Romina Pergolesi e Peppino Giorgini hanno dunque presentato diversi emendamenti per porre rimedio a questa situazione. «Mi auguro – è l'auspicio della consigliera Pergolesi – che i ristoratori che operano in prossimità dell'area demaniale, ma non all'interno di essa, siano stati informati. Speriamo quindi che i nostri emendamenti vengano accolti in aula. Il nostro obiettivo è migliorare questo piano».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2019 alle 11:11 sul giornale del 06 dicembre 2019 - 337 letture

In questo articolo si parla di politica, Movimento 5 Stelle, M5S

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdGh