Efficientamento energetico: il Comune di Fano premiato a Roma

3' di lettura Fano 05/12/2019 - Trasferta in terra romana ieri per l’assessore Fabiola Tonelli, delegata dal sindaco, e la consigliera con delega all’efficientamento energetico Cora Fattori, che nella capitale hanno ricevuto il premio assegnato a circa 30 comuni marchigiani tra cui Fano, per aver contribuito attivamente alle politiche di transizione energetica e di adattamento ai cambiamenti climatici.

Presso Palazzo Fiano in Piazza San Lorenzo in Lucina a Roma, c’era in programma il convegno organizzato da Regione Marche e SVIM Agenzia di Sviluppo Regione Marche dal titolo: “Transizione energetica e adattamento climatico: il Patto dei Sindaci delle Marche strumento di pianificazione e di governance per il cambiamento”, un focus tutto dedicato alle Marche che si contestualizza all’interno del XII Forum "QualEnergia?" di Legambiente, La Nuova Ecologia e Kyoto Club, in partenariato con Cobat che, quest’anno, propone il tema "Quale Green New Deal? Come rendere la transizione energetica un’opportunità per imprese e cittadini”.

Entrando nel dettaglio, il Comune di Fano è stato premiato dal viceministro alle infrastrutture e trasporti On. Giancarlo Cancellieri, per il lavoro svolto nell’ultimo quinquennio nel quale si è attivato per mettere in atto delle buone pratiche di efficientamento energetico in tantissimi edifici pubblici, vedi gli interventi di riqualificazione svolti di recente nella sede dei servizi sociali a Sant’Orso, nella scuola Montessori e l’imminente relamping di molte scuole cittadine.

“E’ necessario cambiare marcia – spiega l’assessore Fabiola Tonelli -, sia nel pubblico che nel privato. Come amministrazione, ogni intervento riguardante edifici pubblici viene fatto nell’ottica di un miglioramento energetico e di un rispetto ambientale e questo grazie ad una pianificazione messa in atto ormai da anni che ci ha consentito di ritirare questo premio che è un’ulteriore stimolo verso ulteriori processi che porteranno a breve delle grandi novità”.

Le novità di cui parla l’assessore Tonelli sono confermate dalla consigliera comunale, Cora Fattori: “Molto è stato fatto – spiega Fattori -, molto stiamo facendo, come conferma il mio intervento oggi all’università di Ancona in cui parlerò del progetto di Comune, Aset e Cna degli Edifici Intelligenti, molto c’è ancora da fare attraverso il miglioramento e l’implementazione di quello che è stato il percorso che ci ha portato fino a qui. A tal proposito, a gennaio presenteremo un progetto che coinvolge pubblica amministrazione, privati cittadini e ordini che potrà dare la svolta alla lotta ai cambiamenti climatici e all’efficientamento energetico e che sarà assolutamente innovativo a livello nazionale”.

“Va da se infatti - conclude Tonelli - che per apportare un cambiamento radicale alle abitudini anche il privato è chiamato in causa, basti pensare che la maggior parte di CO2 emesse nell’aria sono prodotte da veicoli ed edifici privati pertanto occorre continuare con l’opera di sensibilizzazione e lavorare per intercettare quanti più fondi regionali e nazionali possibili”.

Nel frattempo il Comune di Fano ha stipulato una convenzione con Aset per monitorare la reale efficienza energetica degli edifici pubblici.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2019 alle 15:32 sul giornale del 06 dicembre 2019 - 337 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, efficenza energetica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdG4





logoEV