Rugby: il Fano serve il poker e resta a due passi dalla vetta in C1

3' di lettura Fano 18/11/2019 - Poker servito per il Fano Rugby di C1, campionato nel quale la squadra rossoblù ha sin qui gustato solo il dolce sapore della vittoria. Con quella casalinga sulla Polisportiva Abruzzo sono quattro le affermazioni in altrettante gare disputate per Gabriele Breccia e compagni, che conquistano altri 5 punti in virtù del 44-20 rifilato ai teatini confermandosi seconda forza del girone.

"La partita non è mai stata in discussione – sintetizza il coach dei fanesi Walter Colaiacomo nell’iniziare la sua analisi post-match – Già nel primo tempo siamo arrivati al bonus, rientrando negli spogliatoi sul 29-15. I ragazzi non hanno comunque mollato la presa dopo l’intervallo, mantenendo sempre saldo il controllo della gara. Da parte di tutti e 22 i giocatori scesi in campo c’è stata una grande risposta sia a livello mentale che tecnico, cosa che ci fa ben sperare per il futuro. L’unico neo è stato l’infortunio occorso a Filippo Fossi, al quale rivolgo un in bocca al lupo di pronta guarigione".

Le mete di Matteo Goffi aprono e chiudono le marcature per il Fano Rugby nel primo tempo, intermezzate da quelle di Stefano Rossolini (per lui anche due trasformazioni), Matteo Fulvi Ugolini e Nicola Cadeddu. Ad esse nella ripresa si aggiungono poi le realizzazioni di Roberto Giovannelli, Marco Sanguinetti e Luca Amadori. Da evidenziare inoltre il determinante apporto della cosiddetta mischia, preparata con sapienza dall’altro allenatore rossoblù Franco Tonelli. In classifica si accentua la fuga delle due di testa, con l’UR San Benedetto sempre prima a +2 dagli uomini del presidente Giorgio Brunacci ed ora a +13 dalla stessa Polisportiva Abruzzo e dal Pescara Rugby. A valanga in quest’ultimo weekend pure la franchigia API Under 16, capace di infliggere un severo 31-0 all’Ascoli a Trasanni di Urbino.

"E’ stata una gara a senso unico – riferisce Annunzio Subissati, che guida assieme ad Alessandro Bussaglia ed Andrea Nucci questo gruppo misto Fano Rugby-Falchi Montecchio – I nostri sono più avanti fisicamente degli ascolani, rispetto ai quali si sono anche mossi meglio sul piano della manovra".

Netto anche il successo dell’Under 14, che allenata da Alessandro Gasparini e Francesco Collacchi domina Macerata in un’atmosfera di rugby di altra epoca con le due formazioni a dimenarsi in mezzo al fango per via della pioggia caduta copiosamente su Fano. Stessa location e medesimo scenario per l’Under 18, regolata però col punteggio di 29-15 dal Rugby Jesi 70 pur facendo registrare ulteriori progressi. Una sfida combattuta, nella quale la compagine di Angelo Proietti viene rimontata solo nel finale da un complesso più collaudato che l’aveva battuta anche nel duello di andata di questa Prima Fase II° Turno Qualificazione. Positiva infine l’uscita dell’Under 12 di Jacopo Barattini, fattasi apprezzare in tutti e quattro gli incontri giocati a Fabriano.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2019 alle 15:44 sul giornale del 19 novembre 2019 - 219 letture

In questo articolo si parla di fano, sport, rugby, Asd Fano Rugby

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcWE