Lega: "Di 'straordinario' c’è solo la faccia tosta di Fanesi nel giustificare l’inerzia dell'amministrazione"

1' di lettura Fano 14/11/2019 - È Incredibile come pur di giustificare l’inerzia di questa amministrazione di fronte alla grave situazione che vivono gli operatori balneari di Sassonia, l’assessore Fanesi abbia chiamato in causa l’eccezionalità dell’evento. Se le scogliere non servono a nulla, perché lui ed il Sindaco le hanno promesse durante le assemblee e gli incontri tenuti con gli operatori durante la campagna elettorale?

Giova ricordare a Fanesi e alla giunta tutta, che dal momento in cui sono state posate o rinforzate quelle che hanno protetto il resto del litorale di Sassonia, l’inizio dei lavori per la posa delle scogliere mancanti viene spostato con cadenza semestrale.

Oggi come fatto già nei giorni scorsi, non per profezia, ma per realismo verso una situazione assolutamente prevedibile, torniamo a chiedere a questa amministrazione di intervenire a salvaguardia di operatori balneari, commerciali e prestissimo dei residenti, mettendo a bilancio la somma di 200.000 euro per cofinanziare l’opera, inutile parlare di waterfront quando si rischia già oggi di perdere anche la spiaggia






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2019 alle 10:34 sul giornale del 15 novembre 2019 - 306 letture

In questo articolo si parla di politica, lega, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcMH