Nuova Fano: "L'ex convitto Vittorio Colonna sia utilizzato per gli studenti dell'ex Carducci"

3' di lettura Fano 06/11/2019 - L’ex convitto Enam Vittorio Colonna viene ceduto dall’Inps ad una agenzia che dovrà preoccuparsi del suo futuro . La struttura, utilizzata nel passato come casa vacanza dei maestri in pensione, sembrerebbe essere in ottimo stato sia al suo interno che all’esterno e sarà riconvertita dal fondo chiamato I3-Silver in “senior housing” un nuovo di tipo di residenza che dovrà venire incontro alle esigenze di mercato che tengono conto dell’aspetto sociale e demografico della terza età.

Visto che ad oggi la Provincia e Comune dimostrano difficoltà nel trovare una soluzione crediamo che questa struttura storica, invece di essere trasformata in appartamenti residenziali, possa essere l’occasione per riportare tutti gli studenti, sfollati dall’Ex Carducci, in un unico luogo e così dare una risposta concreta in attesa che quella resa inagibile venga ricostruita.

E’ chiaro che parliamo di una soluzione provvisoria e quindi perché non tentare una mediazione per andare incontro a questa importante esigenza e nel frattempo iniziare a lavorare seriamente perché si possa cominciare a vedere una luce infondo al tunnel dell’ex Carducci ?

Non possiamo nascondere il timore che la struttura del Liceo, dichiarata inagibile, non risorgerà in poco tempo quindi è urgente che si trovi una soluzione e questa oltre a ridare il loro spazio, agli studenti dislocati in altri plessi scolastici, darebbe una speranza anche a quei giovani studenti, provenienti dalla Scuola Media, che già dal mese di gennaio dovranno, insieme alle loro famiglie, decidere del loro futuro scolastico e non possiamo nascondere che , vista la situazione e le non risposte da parte delle Istituzioni, la scelta non è facile e come già detto sono in molti a guardare Pesaro come via di scampo.

Detto ciò stiamo ancora aspettando la verità sulle sorti dell’Ex Carducci . In effetti ancora non si è capito se quella struttura sia veramente a rischio crollo o se invece è possibile ristrutturarla senza dover abbattere e ricostruire . Noi aspettiamo da tempo delle risposte da parte del Presidente della provincia che ad oggi non sono ancora arrivate.

Vorrei ricordare al Sindaco e alla sua Amministrazione comunale che far notare che la competenza è della Provincia dimostra debolezza e non volontà. Sappiamo che la proprietà è della Provincia ma questo non giustifica una Amministrazione Comunale che, proprio per questo, deve farsi rispettare mettendo in campo anche fermamente tutte le energie che possiede per ottenere quella attenzione dovuta perché questa urgente situazione venga risolta prima possibile .

Speriamo davvero che il Comune e la Provincia colgano questa occasione così da ridare dignità agli studenti e ai docenti. Quest’ultimi tra l’altro costretti a spostamenti continui per raggiungere le classi dislocate costretti anche a sostenere delle spese dovute al forzato parcheggio dei loro mezzi negli appositi spazi blu.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2019 alle 09:41 sul giornale del 07 novembre 2019 - 520 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Circolo Nuova Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcsX