San Costanzo: Coraggio per Cambiare, "Le divisioni del centrodestra? Personalismi a noi estranei"

2' di lettura 05/11/2019 - Dopo le recenti dichiarazioni dei consiglieri Carbone e Bevilacqua che descrivono un quadro negativo all'interno del gruppo consiliare "alternativa Civica per San Costanzo" e denunciano l’impossibilità di collaborare con il consigliere Mencoboni si rendono necessarie alcune considerazioni”, cosi inizia il comunicato di Nicoletta Carboni, consigliere Comunale per Fratelli d’Italia della lista civica "Coraggio per Cambiare".

“Ora anche i cittadini possono capire il motivo per cui il centrodestra non è andato unito alle scorse comunali e chi sia stato l’elemento fortemente divisivo. Per questo motivo ora, più che mai, il nostro compito è quello di rappresentare tutti i cittadini di San Costanzo e gli elettori di centrodestra che, venuto a galla chi ha lavorato solo per dividere, possono finalmente riunirsi attorno al nostro gruppo consiliare”

Prosegue l’esponente del partito di Giorgia Meloni: "Non eravamo noi la causa delle divisioni del centro-destra a San Costanzo, anzi a suo tempo facemmo una scelta scomoda che non garantiva certezze ma sicuramente una scelta di coerenza e di coraggio che i cittadini hanno deciso di premiare. Non avevamo grandi mezzi, ma sapevamo che con certi personaggi ed i loro personalismi, non si sarebbe potuto costruire una proposta amministrativa e politica credibile per il paese. Sapevamo che i volti riproposti in molteplici salse peccavano di coerenza e soprattutto giocavano per dividere e affermare solo se stessi. La nostra scelta non fu quella di dividere, ma di continuare a percorre con serietà una strada intrapresa da tempo. Per questo non ci siamo mai prestati a giochi di palazzo né potevamo assecondare le ambizioni di chi ci avrebbe portato a dividerci a pochi mesi dalle elezioni, così come realmente accaduto”.

Carboni chiude rendendosi disponibile a collaborare col neo costituito gruppo consigliare: "Siamo disponibili a collaborare con Carbone e Bevilacqua anche se non abbiamo apprezzato i toni forti e persino offensivo utilizzati dal loro gruppo in campagna elettorale. Il tempo è comunque sempre galantuomo e oggi i cittadini hanno tutti gli elementi per giudicare. Apprezziamo comunque il coraggio dei due consiglieri che hanno deciso di staccarsi dalla Mencoboni, dimostrando l'intenzione di abbandonare chi non ha mai avuto la volontà di unire ed anzi, ha disgregato il centrodestra sancostanzese. È finalmente ora di collaborare per liberare San Costanzo dalla stretta mortale del PD e dei suoi esponenti legati a un vecchio modo di fare politica".

da Nicoletta Carboni
Consigliere Comunale "Coraggio per Cambiare"
Dirigente Provinciale Fratelli d'Italia








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2019 alle 10:29 sul giornale del 06 novembre 2019 - 669 letture

In questo articolo si parla di politica, san costanzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcpY