Lavori di Piazzale Amendola: Ilari (Lega), "Tonelli e Fanesi la smettano di smentirsi a vicenda e facciano chiarezza una volta per tutte"

2' di lettura Fano 17/10/2019 - Le scuse dell'ex assessore ai lavori pubblici Fanesi, relative ai ritardi sulla realizzazione delle opere, sono state smentite in queste ore dall’assessore Tonelli.

Nessun problema, nessun ritardo, modificata la vasca da prefabbricata a gettata in opera. Tutto il contrario di quanto affermato dall'assessore Fanesi e dal suo staff lo scorso 30 maggio. Che di mezzo ci fosse il ballottaggio è cosa risaputa, e che l'ennesima figuraccia non avrebbe fatto bene alla rielezione di Seri è altrettanto noto; insabbiare un problema causato da un errore, per meri fini elettorali, sarebbe quanto di più basso ci si possa aspettare dall'attuale amministrazione Seri.

L'assessore Tonelli dovrebbe sapere che il cambio progettuale da vasca prefabbricata a vasca realizzata in opera, non è decisione di questi mesi. E' di dicembre 2018 la determina con cui l'amministrazione ha deciso per la realizzazione in opera della vasca. Quindi i ritardi non sono causati da una modifica tecnica al progetto. Come mai non ci dice la verità ? non lo sapeva ? considerare i lavori pubblici di Fano come la ristrutturazione di un bagno di casa, è una cosa che non fa onore all'incarico ricevuto. d’altronde anche il suo predecessore Fanesi aveva addotto motivazioni "discutibili" sui ritardi.

Lo stesso documento del 2018, appaltava un'attenta indagine geognostica su piazzale Amendola. Cadono quindi le motivazioni che legano il ritardo ad una situazione del sottosuolo "imprevista". Che ci sia stato un mero errore di realizzazione o di progettazione è l'ipotesi più probabile, rimane il dubbio sul perché è tanto difficile ammetterlo piuttosto che cercare di insabbiare ancora la cosa. Quanto alla cifra spesa, I lavori sono costati 507000 e non per 800000 € . Staremo a vedere se oltre al mezzo milione speso, ci sarà la necessità di integrare i lavori a copertura del presunto errore. Chi si vuole prendere in giro dicendo che l’operazione di chiusura e riapertura del cantiere non porti costi aggiuntivi ? La ditta appaltatrice fa beneficienza ? E’ chiaro che qualcosa sia andato storto e che si rimpallino le responsabilità per evitare l’ennesima figuraccia. Interrogheremo in consiglio comunale l’assessore






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2019 alle 09:59 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 247 letture

In questo articolo si parla di attualità, lega, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbK6





logoEV
logoEV