Ferrovia Fano-Urbino, Luzi: "Treno e ciclabile possono e devono essere soluzioni compatibili"

ferrovia fano urbino 1' di lettura Fano 16/10/2019 - La tratta ferroviaria Fano - Urbino è una linea che è rimasta nell'immaginario di molte generazioni, a questo mezzo di trasporto siamo legati da tanti ricordi;immagini, suoni, profumi. La linea dismessa nel 1987 è rimasta in uno stato di completo abbandono per anni, l'opera dell'uomo ha creato delle barriere che precludono la sua riattivazione nella forma originaria.

In questi lunghi anni molti degli spazi pubblici della Ferrovia sono diventati privati, orti, rimesse, box, muretti... Coprono il sedime della ferrovia, il tempo e l' incuria hanno fatto il resto e molto spesso le viti penzolano alle basi delle rotaie.

Se vogliamo pensare di riattivare questa tratta che attraversa il nostro bellissimo territorio dobbiamo ripensare la forma e attivare un concorso di idee per rendere fattibile la "rinascita" della tratta.

La Fano - Urbino è da tempo un argomento troppo divisivo, possono e devono essere compatibili le due soluzioni, treno e ciclabile.

Purtroppo nel consiglio del 15 ottobre 2019 si è persa un'altra occasione, troppe le rigidità di una parte politica.

È tempo di restituire al territorio questo spazio, è tempo di comprendere che se desideriamo il bene del nostro territorio non possiamo permetterci di rimanere ancorati ad un'idea senza accogliere il punto di vista di altri.

Così si rimane immobili e la tratta Fano-Urbino sarà, ancora, solo un luogo di ricordi.

È possibile immaginare altro e dare nuova "vita" a questi cinquanta chilometri che uniscono due bellissime città. Fano - Urbino

Da Carla Luzi - Consigliere






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2019 alle 15:14 sul giornale del 17 ottobre 2019 - 749 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, ferrovia fano urbino, fano-urbino, In Comune, ferrovia valmetauro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbI1





logoEV