Ex Carducci: Nuova Fano, "Non ci interessano le diatribe politiche, le famiglie degli studenti vogliono risposte concrete"

2' di lettura Fano 15/10/2019 - Basito ma anche divertito da quanta comicità leggo nell’intervento del PD fanese che se la prende con lo stesso PD provinciale riguardo ai fondi stanziati per Urbino e non per Fano. La stessa cosa riguardo al Sindaco Seri che si dice amareggiato di aver appreso, del fondo di 5 milioni di euro stanziato dal Governo in favore di Urbino, dalla stampa.

Ritengo certe affermazioni veramente assurde.
Non si capisce, il PD, che tipo di messaggio voglia dare ai cittadini ma è chiaro che al loro interno sono molto divisi e l’inconsiderazione non solo nei confronti del Sindaco Massimo Seri ma anche nei confronti dei componenti dello stesso partito, che con lui governa la città, è ormai un dato di fatto.

D’altronde cosa ci vogliamo aspettare da una amministrazione che è ormai chiaramente alla mercé delle dirigenze del partito Provinciale, Regionale e anche Nazionale ? abbiamo vissuto e stiamo tutt’ora vivendo la situazione legata alla sanità con lo smantellamento dell’Ospedale Santa Croce ormai ridotto ad un cronicario, il digestore anaerobico e adesso anche l’Ex Carducci .

La Nuova Fano, attraverso il sottoscritto, proprio riguardo all’Ex Carducci insiste ed entra ancora oggi nel merito .

Sono molte le cose che non sono chiare e non vogliamo insistere sul fatto che una struttura giudicata, anche da documenti tecnici provinciali, con una inagibilità di livello Medio - alto non sia transennata al suo esterno con un provvedimento della Provincia che ne è responsabile . Ci tengo a precisare che la dirigenza scolastica non ne è responsabile essendo la struttura di proprietà della Provincia.

Certo ci viene da domandarci come mai che il nostro Ex Carducci, che come livello di pericolosità non è tanto lontano dalla struttura del Raffaello di Urbino, non sia stato considerato una priorità anche per reperire fondi stanziati dal Governo ?

A gennaio molte famiglie si troveranno a dover decidere il passaggio dei loro figli studenti della terza media anche nel Liceo della nostra città . Purtroppo i genitori in questa situazione non hanno risposte ed è vero, non avendo altra scelta, che stanno guardando Pesaro con una certa attenzione.

Quindi chiediamo alla Provincia , in questo caso, delle risposte . Quale progetto hanno per risanare questa spaccatura e quale prospettiva per il futuro dei nostri ragazzi studenti anche quelli sfollati in altre strutture scolastiche ?

Non vogliamo il silenzio ma una risposta concreta perché è un diritto dei genitori e dei loro figli conoscere per poi fare una scelta .

Sarebbe davvero triste che anche un liceo con una storia come il nostro debba trovarsi a dover prendere la strada verso la vicina Pesaro .

Seguirò con il supporto dei componenti della Nuova Fano la vicenda sperando di avere risposte soddisfacenti e concrete.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2019 alle 11:51 sul giornale del 16 ottobre 2019 - 422 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, Circolo Nuova Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbFE





logoEV