Viabilità in via Cesare Rossi, Fano Città Ideale: "Porre rimedi, prima che sia troppo tardi" [FOTO]

2' di lettura Fano 14/10/2019 - I residenti del quartiere hanno cercato più e più volte di sollecitare l’attenzione sulle criticità di via Cesare Rossi: hanno inviato varie lettere al Sindaco Seri, hanno persino effettuato una raccolta di firme, ma non hanno mai ricevuto risposte.

Neanche una. Ora l’ennesimo incidente su via Rossi ha alzato il livello di allerta, e i residenti del quartiere sono sempre più preoccupati. I consiglieri D’Anna e Tarsi di FanoCittàIdeale, raccogliendo le preoccupazioni dei residenti, si fanno portavoce sia delle criticità evidenziate che delle loro proposte, presentando una interrogazione in occasione del Consiglio Comunale di martedì 15 ottobre, con l’obiettivo di stimolare la dovuta attenzione da parte dell’amministrazione comunale e di sollecitare un intervento di risistemazione della via che sia il più possibile tempestivo.

Ricordiamo che la via Rossi, per la sua posizione limitrofa al centro di Fano e per la vicinanza all’Ospedale Santa Croce, è non solo una importante via di transito ma anche una zona frequentemente utilizzata per il parcheggio delle auto da parte di chi deve recarsi in centro città oppure in ospedale. Attualmente lungo la via Rossi non esistono piste ciclabili né marciapiedi, ed è consentito il parcheggio su entrambi i lati della strada. L’assenza di marciapiedi o di piste ciclabili, unitamente alla presenza di parcheggi e di traffico, rendono estremamente pericoloso se non impossibile il transito di pedoni, passeggini, anziani o disabili in carrozzina, che sono costretti a camminare letteralmente nel mezzo della strada.

Del resto i bordi della strada sono dissestati e pieni di erbacce, praticamente privi di manutenzione da mesi, ed è particolarmente difficile camminarci, specialmente quando piove. A ciò si aggiunga la pericolosità dell’incrocio con via Giuglini, che è spesso teatro di incidenti, perché le auto parcheggiate lungo via Rossi impediscono la giusta visibilità. Oggi i residenti del quartiere chiedono di restituire sicurezza e decoro ad una via centrale e molto frequentata, ma vergognosamente trascurata.

Del resto gli interventi necessari per riqualificare la via e per metterla in sicurezza potrebbero essere semplici e poco costosi: basterebbe una manutenzione più frequente dei controviali per permettere il passaggio di pedoni e carrozzine, basterebbe una risistemazione dei parcheggi a spina di pesce e solo su un alto della strada, come è già stato fatto in tutte le altre vie del quartiere; basterebbero interventi semplici e di buon senso, che avrebbero però il vantaggio di evitare che in futuro accadano nuovi incidenti con conseguenze gravi o irreparabili.


Seguono alcune foto.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2019 alle 09:34 sul giornale del 15 ottobre 2019 - 596 letture

In questo articolo si parla di fano, viabilità, politica, fano città ideale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbCt





logoEV