Apocalypse Now - Final Cut" di Francis Ford Coppola al Politeama in versione estesa, restaurata in 4K

3' di lettura Fano 14/10/2019 - Restaurato nel 2019 da American Zoetrope, in collaborazione con il laboratorio bolognese L'Immagine Ritrovata, per festeggiare il 40° anniversario del film realizzato nel 1979 da Francis Ford Coppola, torna nelle sale italiane grazie alla distribuzione della Cineteca di Bologna una pellicola divenuta leggendaria – Apocalypse Now – nella sua versione “Final Cut”.

Dopo l’anteprima europea avvenuta lo scorso giugno proprio a Bologna, in Piazza Maggiore, alla presenza dello stesso Coppola, la pellicola arriva ora nelle principali sale italiane, e dunque anche al Politeama, in due date, martedì 15 e mercoledì 16 ottobre, con spettacolo serale sempre alle ore 21:15 in versione originale sottotitolata.

Questo capolavoro visionario del cinema di ogni tempo è ispirato in particolare al Cuore di tenebra di Conrad, ma soprattutto attinge all'immaginario del romanzo americano ottocentesco. Apocalypse Now, considerato il film sulla guerra del Vietnam più celebre di sempre, intende rappresentare l'insolubile dilemma morale costituito dalla guerra. Protagonista è il capitano Benjamin Willard (interpretato da Martin Sheen), che impersona simbolicamente un uomo di raziocinio, e dunque per estensione il bene, alla caccia del colonnello Walter Kurtz (uno straordinario Marlon Brando, sia pure in scena per brevissimo tempo), ovvero un disertore che dovrebbe incarnare devianza e follia, insomma il male. Ma il film, creando aloni di ambiguità sulle due figure, invita a riflettere sulla difficoltà umana di separare nettamente le loro due anime, quella della “normalità” e quella della “ribellione”.

Il film vinse la Palma d'oro al 32º Festival di Cannes e due premi Oscar nel 1980 (per la migliore fotografia a Vittorio Storaro e per il miglior sonoro a Walter Murch).

Riguardo alle varie versioni del film proposte negli anni e a questa copia appena resturata, utilizziamo le parole dello stesso regista: “L’originale di Apocalypse Now – ha dichiarato Coppola – non era solo lungo ma anche insolito nello stile e nella sostanza per un film dell’epoca; per questo abbiamo pensato di tagliare ove possibile, non solo per questioni di tempo ma anche per tutto ciò che poteva sembrare strano. Una quindicina di anni dopo mi sono reso conto che il film non era strano come pensavo, ed era diventato più contemporaneo. Inoltre molti pensavano che fosse stato scartato tanto ottimo materiale. Tutto questo ha condotto a quello che è stato poi chiamato Apocalypse Now Redux, versione in cui veniva ripristinato tutto ciò che era stato tagliato. In seguito mi è capitato spesso di pensare che l’originale del 1979 fosse stato accorciato troppo brutalmente e che Redux fosse al contrario troppo lungo. Così mi sono deciso ad operare un Final Cut per realizzare quella che oggi considero la versione perfetta”.

In occasione di questa riedizione restaurata sono state applicate al film le moderne tecnologie, usando i sistemi Dolby Vision e Atmos per renderlo quanto più possibile viscerale e coinvolgente. Apocalypse Now - Final Cut è così “un'esperienza sensoriale straordinaria – ha dichiarato John DeFore su “The Hollywood Reporter” - con colori profondi e un suono sfaccettato che amplifica l'effetto ipnotico del film".

Gli spettacoli avranno inizio alle ore 21:15.
Come sempre ricordiamo a chi voglia evitare file che il biglietto è acquistabile in qualsiasi momento anche online attraverso il sito www.cinemafano.it/ol.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2019 alle 12:34 sul giornale del 15 ottobre 2019 - 344 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, cinema fano, cinema politeama, cinema Fano Politeama e Malatesta, Cinema Malatesta

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbC0





logoEV