Crisi consumi, Lucarelli risponde alla Lega: "Creare confusione per strumentalizzare non è buona politica"

3' di lettura Fano 08/10/2019 - Che la crisi attanagli ancora la città di Fano, come tra l’altro tutte le altre città italiane, non lo ha scoperto di certo la Lega Fano (qui il suo affondo di ieri, ndr). Quello su cui non sono d’accordo, è imputare la colpa agli eventi e alla pianificazione turistica, la maggior parte dei quali nonostante le strumentalizzazioni del carroccio e grazie ad operazioni di marketing già poste in essere da tempo, sono stati di innegabile successo.

Mi riferisco a manifestazioni il cui ritorno turistico è chiaro e assodato come il Carnevale di Fano, come il Fano Jazz by the Sea, Passaggi Festival, la mostra di Leonardo e Vitruvio ecc… che hanno fatto registrare record su record e dati di presenze turistiche positivi, per non pensare poi ad altre manifestazioni come la Fano dei Cesari, il Festival del Brodetto e tante altre sulle quali stiamo investendo per creare un importante indotto turistico ma che già danno un indotto economico alla città. Inoltre, come già apparso più volte sulla stampa, abbiamo già svolto diversi tavoli tecnici e incontri con esperti del settore, associazioni di categoria, le quali hanno già ben chiare le strategie sul turismo che l’amministrazione comunale ha intenzione di mettere in campo anche per l’immediato futuro. Porteremo avanti inoltre operazioni di marketing per la valorizzazione strategica dei prodotti turistici della città e la loro contestualizzazione con il brand. Questo verrà fatto con la collaborazione di aziende di importanza nazionale nel campo del marketing per la destinazione turistica. Un’altra azione certa è quella di verificare il ritorno di ogni singola manifestazione, al fine di accertarne la bontà degli investimenti effettuati.

Dal punto di vista commerciale, invece, si sono già svolti una serie di incontri con le associazioni di categoria degli operatori cittadini. Pratica che verrà ripetuta a cadenza mensile, così da poter intraprendere la strada più giusta e condividerla con i diretti interessati. Dal canto nostro, anche in questo caso attiveremo diverse politiche di marketing sul centro storico, realizzando le più svariate attività con gli operatori stessi, al fine di accendere i riflettori su quello che per noi è un bellissimo centro commerciale a cielo aperto il quale, grazie alle proprie peculiarità storiche, alle ultime riqualificazioni, ha da offrire moltissimo.

La Lega infine ci accusa di creare incertezza e paura nei confronti del commercio al dettaglio, paventando realizzazioni di nuovi centri commerciali. In realtà, l’amministrazione comunale sta facendo passi ponderati e soprattutto concertati con gli stessi operatori e gli unici che continuano, imperterriti a creare confusione in città sono proprio loro, intervenendo sulla stampa su cose delle quali non esiste nemmeno un progetto. Creare paura, solo per strumentalizzare e attaccare il comune non è una buona politica, soprattutto perché viviamo in un momento in cui la nostra città ha davvero bisogno di credere in sé stessa.

Da Etienn Lucarelli, Assessore al Turismo, Eventi e Commercio






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2019 alle 15:59 sul giornale del 09 ottobre 2019 - 513 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, politica, comune di fano, consumi, Etienn Lucarelli, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbqg





logoEV