Ambiente, FridaysForFuture Fano: "Il consiglio comunale voti lo stato di emergenza climatica della città"

1' di lettura Fano 08/10/2019 - In seguito allo sciopero del 15 marzo che ci ha visti protagonisti della consegna delle 10 proposte climatiche inerenti l’ambiente scolastico consegnata di persona al sindaco Seri, ci vogliamo impegnare nella promessa che abbiamo fatto durante lo scorso sciopero di venerdì 27 settembre 2019 ed esigere la votazione da parte del consiglio comunale di Fano dello stato di emergenza climatica della città.

L’obiettivo nazionale di FFF è quello di mandare un forte e chiaro messaggio alla politica e alla cittadina. Per anni i governi che si sono susseguiti non hanno fatto niente per migliorare la situazione climatica e ora, la politica deve capire che è giunto il momento di cambiare perché non c’è più futuro davanti a noi.

Non staremo qui a citare i dati preoccupanti e allarmanti che riguardano il clima perché pensiamo che siano e debbano essere sotto gli occhi di tutti. Pensiamo fortemente (e l’abbiamo dimostrato) che per iniziare a cambiare veramente dobbiamo farlo partendo dalle realtà locali e dal territorio. Perciò vogliamo portare avanti la dichiarazione di stato di emergenza climatica di Fano.

Decidiamo di appellarci a tutti i politici di ogni partito e movimento, perché FridaysForFuture è e sarà sempre un movimento apolitico e apartitico, mosso solo e soltanto dalla voglia che hanno i giovani di cambiare le cose. Speriamo di essere aiutati in questa lotta proprio dalle autorità competenti.

FridaysForFuture Fano


(Seguono le immagini relative allo sciopero del 27 settembre)








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2019 alle 17:13 sul giornale del 09 ottobre 2019 - 488 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, fano, friday for future

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbqR





logoEV