“C’è un teschio nel canale”: scatta l’allarme, ma era di plastica

1' di lettura Fano 05/10/2019 - Un capannello di persone incuriosite, intente a guardare verso il canale. Chissà cosa devono aver pensato gli automobilisti di passaggio in quel momento – ed erano tanti, data l’ora – di fronte a una scena del genere. Soprattutto perché sul posto c’erano anche carabinieri, polizia e vigili del fuoco. Erano tutti lì - lungo Canale Albani, all’altezza di viale Kennedy – perché tre ragazzini avevano appena trovato nientemeno che un teschio umano. Anche se la realtà era molto meno macabra di così.

Non erano ancora le 17 di venerdì quando i tre minorenni hanno lanciato l’allarme dopo la bizzarra scoperta. I vigili del fuoco hanno poi recuperato l’oggetto. Si è così constatato che non si trattava di un teschio vero e proprio, ma di uno di quei modelli che vengono utilizzati negli studi dentistici. Niente ossa, dunque. Soltanto plastica. Con buona pace di chi già pensava a un nuovo giallo che facesse il paio con quello del femore ritrovato lo scorso anno verso Fosso Sejore.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2019 alle 16:48 sul giornale del 07 ottobre 2019 - 902 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, vigili del fuoco, canale albani, articolo, Simone Celli, teschio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbkM





logoEV