Bara trovata a Santa Maria Nuova: il Comune chiede il dissequestro [FOTO]

1' di lettura Fano 03/10/2019 - Il Comune di Fano ha inviato giovedì una lettera al Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pesaro dott.ssa Maria Letizia Fucci, magistrato che ha in carico le indagini sul rinvenimento della cassa di zinco all'interno del vano di una porta nella Ch.iesa di Santa Maria Nuova

La lettera, di cui si allega copia, contiene la richiesta di dissequestro della cassa, rinvenuta nella Chiesa durante i lavori in corso all'adiacente residenza dell'Ordine dei Frati Minori, in cui potrebbero trovarsi i resti mortali del “Beato Antonio”.

Una volta dissequestrata e restituita al Comune di Fano, proprietario dell'edificio, la cassa potrà essere aperta e sarà quindi possibile procedere a studiarne il contenuto a fini scientifici.

In allegato PDF la lettera e le foto relative alla bara.



...

...

... ...





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-10-2019 alle 16:31 sul giornale del 04 ottobre 2019 - 1197 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano, santa maria nuova, resti, beato antonio, dissequestro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbgO





logoEV