Piscina Dini Salvalai, Lega: "L’assessore se ne lava le mani"

1' di lettura Fano 23/09/2019 - Lunedì 23 il Dirigente incaricato ha firmato e consegnato alle società richiedenti gli spazi, il piano vasca 2019-2020 che presenta irregolarità da sanare al più presto. Vale la pena premettere che il comune già in passato ha perso al TAR un ricorso per la medesima questione e che ogni anno puntualmente lo stesso piano è oggetto di estenuanti e disdicevoli trattative, perché basterebbe semplicemente rispettare le regole.

Purtroppo però la questione ad elezioni avvenute, trova l’assessore competente del tutto assente ed insensibile all’argomento, visto che non può trincerarsi né dietro la scusa delle ferie, né tantomeno in quella dell’esperienza. All’amministrazione spetta il compito di far rispettare i regolamenti senza favoritismi tra le società, pertanto chiediamo che l’assessore riceva al più presto tutte le società coinvolte, che l’assegnazione degli spazi venga fatta a termini di regolamento, che si dia la possibilità a tutti bambini, ragazzi e adulti di poter nuotare in orari ragionevoli e con le società preferite.

Da Massimo Mei Coordinatore Lega Fano






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2019 alle 15:02 sul giornale del 24 settembre 2019 - 289 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, lega, piscina dini salvalai, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baSW





logoEV