Malore dopo il tuffo nel lago: un 30enne in rianimazione

1' di lettura Fano 09/09/2019 - Si trovava lì con i suoi amici, con cui condivide da sempre l’hobby della pesca. Una volta posata la canna, ha poi deciso di tuffarsi nel laghetto artificiale presso cui si erano recati. Di lì a poco è stato colto da un malore. Rischiando di annegare.

Il protagonista della vicenda è un 30enne di origini moldave. È lui che domenica – intorno a mezzogiorno - si è sentito male dopo il tuffo, in quell’innocuo laghetto che si trova a San Giorgio di Pesaro (Terre Roveresche).

Per via del malore, il ragazzo ha rischiato seriamente di andare a fondo. L’hanno recuperato i suoi amici, che gli ha anche praticato il massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi. Il 30enne si trova ora all’ospedale di Torrette di Ancona, nel reparto di rianimazione.






Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2019 alle 13:19 sul giornale del 10 settembre 2019 - 6303 letture

In questo articolo si parla di cronaca, pesca, san giorgio di pesaro, malore, articolo, Terre Roveresche, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bapi