Mamma morta d’overdose: preso il pusher che potrebbe averle venduto la droga

polizia 1' di lettura Fano 04/09/2019 - Una giovane mamma trovata in bagno, ormai senza vita. Il verdetto? Overdose. Da quel momento è scattata la caccia al pusher. Ora una possibile svolta: il nigeriano sospettato di averle venduto l’ultima dose è stato inseguito, braccato e poi arrestato. Ma è di nuovo in libertà. E sulle sue effettive responsabilità il condizionale è ancora d’obbligo.

Aveva appena 34 anni, il suo bambino non più di 5. La giovane mamma è stata stroncata dalla droga lo scorso luglio, a Torrette di Fano (qui tutti i dettagli). Da quel momento la polizia è stata sulle tracce di un 34enne di origini nigeriane residente a Jesi, padre di due figli e in attesa del terzo. L’uomo è considerato una figura di spicco nel mondo dello spaccio, con clienti anche nel pesarese.

Lunedì l’inseguimento da film, non lontano dalla stazione ferroviaria di Ancona. Gli agenti hanno tentato di fermarlo per un controllo, ma lui è saltato via dall’auto su cui stava viaggiando come passeggero e si è dato alla fuga. Da qui l’inseguimento a piedi. Una volta raggiunto è stato perquisito, ma non aveva nulla né in tasca né in casa sua, dove è stato poi eseguito un controllo. Alla fine è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, ma è già tornato in libertà. In attesa del processo per direttissima fissato per il 27 settembre.






Questo è un articolo pubblicato il 04-09-2019 alle 12:11 sul giornale del 05 settembre 2019 - 7759 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, fano, ancona, torrette di fano, spaccio, overdose, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bagn