Pergola: Baldelli, "Ceriscioli e molti sindaci responsabili del caos e della mala gestione della sanità"

2' di lettura 21/07/2019 - “Dopo un decennio di battaglie condotte da sindaco in solitudine insieme a pochi altri colleghi nelle Conferenze dei Sindaci, voglio sottolineare le evidenti responsabilità politiche di tanti primi cittadini collusi con questo sistema malato e poco chiaro a targa Pd. Nelle Marche è ora di cacciare Ceriscioli, il Pd e i suoi sindaci collusi.

Di fronte allo scandalo sulla gestione della sanità marchigiana scoppiato a seguito delle recenti inchieste giudiziarie, tornano in mente le frasi del PD marchigiano, dell'attuale sindaco di Pergola Guidarelli e dei suoi compagni pronunciate nelle ultime campagne elettorali: “I fratelli Baldelli chiedano scusa alla Regione; “Dobbiamo cacciare i Baldelli dalle istituzioni per ‘collaborare con i nostri referenti politici in Regione e nell’Asur”.

Campagne elettorali condotte da molti amministratori locali al servizio di personaggi che, con manovre poco chiare che speriamo vengano accertate dalla Magistratura, hanno distrutto e continuano a distruggere la sanità marchigiana e i nostri territori.Quei personaggi, oggi sotto inchiesta per corruzione, sono gli stessi ai quali molti sindaci marchigiani e pesaresi si prostravano nelle conferenze dei sindaci, con il compiacimento del Pd e la soddisfazione di Ceriscioli.Quei personaggi nominati responsabili di Asur Marche da coloro che anche il Pd-Pergolaunita e l’attuale “sindaco” Guidarelli chiamavano "i nostri referenti politici”.Ora però il re è nudo: è a tutti chiaro come il PD, Ceriscioli e i loro sindaci (anche con lo strumento delle Conferenze dei sindaci a loro asservite) siano responsabili di aver costruito e legittimato l'attuale modello della sanità marchigiana e di aver nominato e sostenuto i dirigenti Asur che chiudono i nostri ospedali e progettano gli ospedali unici.

È ora di cambiare le Marche, di cacciare Ceriscioli e i suoi dirigenti, insieme a quei sindaci collusi con questo sistema. Chi colluso per incompetenza, chi per mancanza di coraggio, chi perché asservito al partito, come accade anche a Pergola, chi colluso per altre responsabilità che, speriamo, saranno svelate dalla magistratura”.


da Antonio Baldelli
Fratelli d'Italia





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2019 alle 09:51 sul giornale del 22 luglio 2019 - 459 letture

In questo articolo si parla di politica, Antonio Baldelli, pesaro urbino, fratelli d'italia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9RW