Mondolfo: successo per la mostra "Un segno per la rinascita"

1' di lettura 19/07/2019 - Oltre 2000 visitatori hanno sino ad oggi ammirato le pregevoli opere esposte a Mondolfo per la mostra “Un segno per la rinascita. I preziosi affreschi recuperati dal Monastero di San Liberatore in Castelsantangelo sul Nera”.

Estate all’insegna della cultura quella in uno dei borghi più belli d’Italia, per un evento promosso dal Comune di Mondolfo insieme alla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio delle Marche, Nucleo Tutela Patrimonio Culturale Arma dei Carabinieri, partner Archeoclub d’Italia e Istituto Comprensivo “Enrico Fermi”.

Oltre 2000 visitatori al Complesso Monumentale di S.Agostino hanno così ammirato opere riconducibili a Paolo da Visso, così come fini ebanisterie e antiche statue. Grazie alla generosa disponibilità del Monastero di S.Liberatore e del Comune di Castelsantangelo sul Nera queste opere d’arte vogliono essere un segno per la rinascita del Comune del maceratese gravemente colpito dal sisma del 2016 e di tutti i territori flagellati dal sisma. Visitare la mostra, apporre la firma sul registro delle presenze, infatti, è in certo qual modo un segno di solidarietà, vicinanza e ricordo alla realtà del terremoto in centr’Italia. Mostra e Musei civici di Mondolfo, ad ingresso gratuito, sono aperti tutti i giorni dal mercoledì al lunedì, con ingresso gratuito, ed orario 10-13/16-19/21-24.

Tutti i mercoledì sino al 31 agosto (edizioni straordinarie 2 e 16/8) Passeggiata al Castello di Mondolfo con visita guidata anche ai Musei ed Armeria (partecipazione gratuita, non occorre prenotazione, ritrovo ore 21 presso i Musei di Mondolfo; non si tiene il 14/8). Per informazioni: www.castellodimondolfo.it - www.comune.mondolfo.pu.it .








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2019 alle 15:22 sul giornale del 20 luglio 2019 - 317 letture

In questo articolo si parla di attualità, mondolfo, comune di mondolfo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9O1





logoEV