Isola del Piano: “Un tuffo nella narrazione” con l’illustratore e fumettista Davide Garota

3' di lettura 19/07/2019 - Sabato 20 luglio, a Isola del Piano, sarà possibile tuffarsi nella narrazione grazie al noto illustratore e fumettista Davide Garota, che dalle ore 9 alle 17 terrà un corso di sceneggiatura e racconto con le immagini nella struttura comunale di Ca’ Cecilia, promosso dall’associazione culturale “Le Manine” con i patrocini del Comune di Isola del Piano e della Provincia di Pesaro e Urbino.

La mattina i partecipanti al corso “Un tuffo nella narrazione” saranno immersi nella costruzione di una storia (tra cui ideazione dei personaggi, suspance, climax, incipit e finale) creando insieme un racconto che poi, nel pomeriggio, si cercherà di tradurre in immagini, scandagliando anche il mondo dei fumetti, dei cartoni animati e dei film. Ai corsisti (a cui verrà chiesto solo un contributo di 15 euro) verrà offerto anche il pranzo, cucinato con prodotti della cooperativa agricola “Gino Girolomoni”.

“Davide Garota, originario di Isola del Piano e da molti anni trasferitosi in Francia – ha detto in conferenza stampa il sindaco di Isola del Piano e presidente della Provincia Giuseppe Paolini – fa parte della seconda generazione dei fondatori della cooperativa Alce Nero, ora Girolomoni. Ha frequentato l’Istituto d’arte di Urbino e a 20 anni ha già iniziato a pubblicare illustrazioni e fumetti, proseguendo con successo in questa direzione, con disegni pubblicati anche su ‘Lo Straniero’ e ‘Internazionale’. Sono usciti molti artisti da quel pensiero diffuso al Monastero di Montebello, all’ombra di una visione ‘apocalittica’ per quell’epoca, che poi si è rivelata purtroppo veritiera, con la fine di un mondo come lo intendevamo noi e lo sviluppo di un altro mondo frenetico che ha portato all’avvelenamento e alla distruzione dell’ambiente. Per scelta non avevamo la televisione, si organizzavano eventi appositamente per i ragazzi”.

Davide Garota, che per la casa editrice Tunuè ha disegnato ‘Invito al massacro’ sui testi di Giovanni Marchese, ‘Il fuoco non ha amici’ e ‘L’ultimo sorso del morto’ (questi ultimi interamente scritti e disegnati da lui), ha evidenziato come la vita ad Isola del Piano sia stata un terreno fertile per la sua creatività. “Il fatto di non avere la tv ci portava a leggere di più, il fumetto ci stimolava, le storie pure, abbiamo vissuto a contatto con il pensiero di Gino Girolomoni, di Sergio Quinzio, di Guido Ceronetti, abbiamo conosciuto intellettuali e capito che è importante una visione della vita che lascia spazio al pensiero”.


Per il “Corriere della Sera” Garota ha già realizzato pagine di graphic novel uscite su “La Lettura”. Nel corso dell’estate, come ha annunciato, usciranno anche due pagine su Guido Ceronetti, con una storia che vede sullo sfondo anche Isola del Piano, inventata sulla base di un episodio realmente accaduto, il furto di marionette dalla sua abitazione. “A partire da questa vicenda, ho dato un taglio surreale alla narrazione, trasformando le marionette in figli e facendo vivere loro delle esperienze”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2019 alle 09:57 sul giornale del 20 luglio 2019 - 371 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, urbino, pesaro, pesaro e urbino, notizie pesaro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9NM