Resoconto di fine stagione per l’Alma Juventus Fano 1906

3' di lettura Fano 16/07/2019 - Il 26 maggio 2019 ha visto la fine del Campionato di Serie C italiano, una stagione difficile per l’Alma Juventus Fano 1906, fatta di grandi risultati ma anche di sofferenza. Nonostante la vittoria sulla U.S. Triestina del 5 maggio, infatti, la squadra non è riuscita a conquistare la safe zone, e sarà costretta a disputare, nell’anno 2019/2020, il Campionato di Serie D.

Alla triste notizia si va ad aggiungere il caos provocato dall’annuncio del presidente, Claudio Gabellini, di volersi disimpegnare dalla propria carica: si tratta di una decisione che ha gettato nell’incertezza l’intero club, sia facendo accorrere potenziali acquirenti della società sia aggravando lo stato d’animo dei tifosi storici della associazione sportiva, scoraggiati dalle prestazioni altalenanti di questa stagione.

Il presidente Claudio Gabellini ha, cionondimeno, ribadito di non essere affatto disposto a gettare al vento gli anni di lavoro sul club e sul personale: le proposte degli acquirenti interessati, infatti, saranno soggette ad attento esame affinché venga garantita la continuità del progetto Alma con serietà e realismo. Il club, infatti, ribadisce Claudio Gabelli, attualmente non è in grado di disputare dignitosamente un Campionato di serie C e necessita di un valido progetto per poter, invece, posizionarsi decentemente in Serie D.

Al di là della squadra ufficiale

La squadra ufficiale dell’Alma Juventus Fano 1906 è quella che, entro le attività della società sportiva, è stata caratterizzata dalla performance peggiore in questa stagione: le squadre giovanili, under 15 e under 16, infatti, si sono distinte a livello nazionale e regionale, superando gli ottavi. Anche la squadra ciclistica riesce ad affermarsi positivamente, riuscendo nell’intento di costruire una squadra solida e compatta, dalle performance competitive.

Risulta essere comprensibile, alla luce dei dati di fine stagione, comprendere come l’annuncio del ritiro del presidente della società sportiva abbia interessato parecchi investitori interessati al progetto. Resta da vedere, a questo punto, se Claudio Gabellini intenda procedere nel disimpegno dalla propria carica oppure decida di ritornare sui propri passi e continuare a guidare il club anche nei tempi difficili che si prospettano all’orizzonte.

Il cambio di gestione, infatti, potrebbe rivelarsi come il definitivo colpo di grazia alla squadra oppure come la manna dal cielo che la porti a risollevarsi. Per adesso, fino ad ulteriori annunci, tutto resta possibile.

Le conseguenze della Retrocessione in serie D dell' Alma Juventus Fano 1906

Per quanto il gioco d’azzardo, nello specifico le scommesse sportive, non siamo molto ben viste a livello nazionale e oggetto di numerose campagne di controllo, cionondimeno scommettere sulla propria squadra è una delle pratiche che accomuna i tifosi di tutto il mondo, specialmente per le realtà piccole come i club di Campionati minori.

La problematica principale legata alla retrocessione della Alma Juventus Fano 1906 dal punto di vista delle scommesse sportive risiede nel fatto che non tutti i bookmaker coprono i Campionati minori in Italia. La maggior parte delle società di scommesse sportive, infatti, sono registrate all’estero e solo successivamente si sono inserite nel mercato italiano: il Campionato di Serie D è coperto solo dai migliori bookmaker online con licenza, ovvero quei bookmaker che sono in possesso di licenza AAMS (Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato), la quale assicura il cliente in quanto la licenza è garanzia di affidabilità e correttezza, e allo Stato, invece, assicura la corretta dichiarazione dei fatturati e il conseguente versamento delle tasse, oltre che il rispetto delle normative in materia di gioco d’azzardo.

Non si hanno dubbi, tuttavia, sul fatto che nonostante la sfortuna dell’ultima stagione, il pubblico storico della Alma Juventus Fano 1906, composto da tifosi appassionati e fedeli alla squadra nella buona tanto quanto nella cattiva sorte, continueranno a seguire le vicende del loro club con lo stesso entusiasmo e lo stesso coraggio degli anni scorsi.






Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2019 alle 10:18 sul giornale del 16 luglio 2019 - 234 letture

In questo articolo si parla di sport, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9FS





logoEV