“Il mondo del calcio ieri e oggi”: un incontro del Panathlon

2' di lettura Fano 05/07/2019 - In un momento in cui un vasto pubblico è interessato a importanti competizioni internazionali di calcio femminile e maschile, il Panathlon Club di Fano, presieduto da Fabrizio Tito, ha pensato di organizzare un incontro conviviale tutto dedicato a quella disciplina così popolare.

“Il mondo del calcio ieri e oggi”, il tema scelto. Ospite della serata è stato Eraldo Pecci. Già prestigioso calciatore (Bologna, Torino, Fiorentina, Napoli e maglia azzurra ai mondiali del 1978), poi commentatore radiofonico e televisivo, oggi pure editorialista e scrittore (“Il Toro non può perdere”, “Ci piaceva giocare a pallone”), Pecci, oltre ad essere riconosciuto esperto del football giocato, è anche un vivace e piacevole affabulatore, ricco di aneddoti e battute intelligenti e stimolanti.

E a intervistarlo è stato chiamato un noto giornalista fanese, dedicatosi per molti anni alle cronache sportive in pagine nazionali d’ eccellenza: Nestore Morosini. Sul filo dei ricordi spesso comuni, Pecci e Morosini hanno conversato a lungo, davanti ad una platea di soci panathleti ed amici interessati e divertiti, soffermandosi via via su personaggi ed episodi del mondo vario che ruota intorno allo sport ed allo spettacolo del calcio. Sono state così esaminate luci ed ombre di un settore che ha subito grandi cambiamenti, alcuni piuttosto negativi, dagli anni settanta ad oggi, così lontano ormai dal pallone che si calciava nei campetti e negli oratori di ragazzi magari poi divenuti campioni.

Rispondendo alle molte domande, Pecci (che, come è stato ricordato, nel 1972 a Fano disputò alcuni incontri di un torneo dei bar, un anno prima di approdare al Bologna), ha passato in rassegna temi calcistici e di “varia umanità: i presidenti, gli allenatori, la tattica, i portieri, l’ amato Torino, i giornalisti; ma anche la diversa attenzione della stampa verso tutte le discipline, il fair play, il ruolo fondamentale degli educatori e dei genitori, il divertimento del calcio per i ragazzi, la speranza nel calcio femminile che sta crescendo. Al termine, il presidente Tito, ricordando temi e valori del Panathlon International, ha ringraziato l’ospite, con il dono di un quadro con il simbolo del sodalizio, a ricordo della serata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2019 alle 15:07 sul giornale del 06 luglio 2019 - 486 letture

In questo articolo si parla di attualità, Panathlon Club Fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9jY





logoEV