Dipendente comunale in pensione, Lega: "Sostituzioni inadeguate, incapacità di programmare dell'Amministrazione"

lavoro, ufficio 1' di lettura Fano 19/06/2019 - Da qualche tempo è andato in pensione il dipendente comunale che lavorava all’ufficio Relazioni con il Pubblico, ubicato in Piazza XX Settembre. Trattandosi di un evento facilmente prevedibile, non era difficile programmare la sua adeguata sostituzione, così non è stato e tale posizione viene ricoperta da persone diverse, non sempre adeguatamente istruite per svolgere il servizio nel migliore dei modi.

Sabato scorso poi, a ricoprire la posizione è stata chiamata un agente della Polizia Municipale, che oltre a non avere l'adeguata formazione per la copertura del ruolo, ha tolto al Corpo della Polizia Municipale che presenta già gravi ed evidenti carenze di organico una risorsa per coprire un servizio che potrebbe essere svolto da un qualunque altro dipendente Comunale.

Oltre alla cronica incapacità di programmare questo evidenzia da parte del'amministrazione una scarsa attenzione verso le problematiche della sicurezza.

Inoltre nel caso in cui la cosa si ripetesse, non vorremmo dover registrare un intervento della Corte dei Conti per danno erariale: infatti se l’amministrazione comunale, per ricoprire la posizione dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico, utilizza non un dipendente generico, ma uno cui viene giustamente riconosciuta una indennità di vigilanza e di turno, (per quella che è la sua normale attività), c’è anche il rischio che alla fine il danno economico ricada sui cittadini fanesi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-06-2019 alle 15:36 sul giornale del 20 giugno 2019 - 653 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, lega, lega fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8LI