Scritte razziste in centro, un residente: “Non sono albanese, vi voglio bene lo stesso” [FOTO]

2' di lettura Fano 15/06/2019 - Vandali. Incivili. Razzisti. Non ci sono altre definizioni per i delinquenti della porta accanto che nella notte tra giovedì e venerdì hanno imbrattato il centro storico in più punti. Scritte su diversi palazzi, anche su abitazioni private, contro albanesi che lì neppure risiedono.

Saranno le telecamere di videosorveglianza a dare molto presto un nome e un volto a questi imbrattatori seriali. I carabinieri sono sulle loro tracce già da venerdì pomeriggio. Le scritte sono apparse in zone tra loro diverse, ma non per questo lontane. In via San Francesco d’Assisi, in via Nolfi sulle facciate dell’Istituto Battisti, sulla facciata dell’asilo Gallizi - con tanto di simboli fallici -, addirittura in Corso Matteotti, sia sulle pareti laterali del negozio di abbigliamento Calliope - dove la vernice ha già coperto tutto - sia all’incrocio con via Garibaldi.

Proprio qui - nella cosiddetta “via dei Ciliegi” - gli imbrattatori hanno preso di mira un’abitazione privata. Chi vi risiede ha risposto coprendo le scritte con cartelli di rara intelligenza e ironia (nelle foto il testo integrale). “Credo nel potere delle parole: voglio parole belle”, recitano. “Nessuno qui è albanese o contro gli albanesi – continuano i ‘manifesti’ dimostrando ancora di più la stupidità degli imbrattatori -, e se proprio devo sottolineare una differenza, è quella tra gli uomini civili e gli incivili, tra gli intelligenti e gli stupidi. Provo un po' di pena per chi non ha di meglio da fare che andare di notte a imbrattare i muri. Almeno un graffito, per dirsi tale, dovrebbe avere valore artistico e far pensare. E comunque vi voglio bene ugualmente. Buona estate a tutti dal civico 97”. Civiltà 1–Vandali 0.

Ecco come ricevere gli aggiornamenti in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 15-06-2019 alle 15:56 sul giornale del 17 giugno 2019 - 2398 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, vandali, articolo, scritte razziste, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8D7





logoEV
logoEV