Bagno di folla per il Palio delle Contrade: il programma di sabato e domenica [FOTO]

3' di lettura Fano 15/06/2019 - Matrimonio rappacificatore quello tra Pandolfo III e Paola Bianca, i due Malatesta che nel 1388 decisero di unire amori e interessi in un intreccio tipicamente medievale e che oggi, nella seconda giornata del Palio delle Contrade, sarà rievocato sul sagrato del Duomo di Fano, grazie al coordinamento della professoressa Anna Falcioni e con la regia dei maestri Leandro e Aldo Castellani.

Bagno di folla che, dall’apertura dell’allestimento del villaggio medievale presso la Rocca, avvenuto venerdì 14 giugno, non ha voluto perdere alcun momento di un evento così minuziosamente curato e in grado di far sfidare, seppur bonariamente, ogni angolo della città di Fano. Il tutto si svolge in un angolo della città di Fano che, per l’occasione, è stato trasformato in un autentico spaccato di vita medievale, dove è possibile passare l’intera giornata nel villaggio, alla scoperta di stand di artigiani, antichi mestieri, giullari e rifocillandosi nelle allegre e tutt’altro che improvvisate taverne.

«Vediamo che la gente premia un lungo lavoro di ricerca e studio, che forse scontenta qualche attesa, ma che non sottrae spettacolarità e fedeltà storica a ciò che divulghiamo durante occasioni come il Palio delle Contrade», queste le parole di Fabio Frattesi, presidente del gruppo storico fanese de “La Pandolfaccia” che è al tempo stesso promotore e organizzatore del Palio, grazie anche al supporto delle istituzioni locali. Soddisfazione pure per le iniziative preparatorie, non da ultimo l’attesissimo spettacolo Malatesta che è stato messo in scena nella ex chiesa di San Francesco. Così, al termine di spettacoli di falconeria, fiamme danzanti, musici, sbandieratori, è arrivata l’ora anche delle prime attesissime sfide. A partire dalle ore 18 di oggi sarà la volta del tiro con l’arco, caccia all’anellino, corsa della torre, corsa con i trampoli e disfida del gioco, tutte sfide che andranno a costituire la classifica parziale. Due intense giornate dunque per arrivare ad aggiudicarsi ufficialmente il titolo di contrada vincitrice, attesissimo da tutti i partecipanti e dai non pochi tifosi che, dando sfogo ciascuno alla propria fantasia, hanno voluto sostenere la propria contrada. Un esempio fra i tanti, quello del “Vescovado”, dove la pizzeria Braccino ha addirittura creato una pizza per omaggiare la contrada, con pomodoro a fette, rucola, arrostino e maionese...blu.

Il programma di domenica 16 giugno, invece prevede alle ore 9 la tappa del campionato italiano Fitast degli arcieri storici, poi alle 17 inizieranno i giochi di contrada e a seguire l’esibizione equestre, entrambi al campo d’atletica di Via della Giustizia, per poi spostare tutto il corteo alla Rocca Malatestiana dove si svolgeranno le ultime sfide. In serata, in concomitanza con la decretazione dei vincitori, ci sarà lo spettacolo finale intitolato Onore a Fano e ai suoi Signori, un momento che come ogni anno saluta il pubblico e le stesse contrade, in un misto di magia e storia in grado di incantare grandi e bambini.

foto di Paolo Giommi








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-06-2019 alle 12:57 sul giornale del 17 giugno 2019 - 2024 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, rievocazioni storiche, palio delle contrade

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8DP





logoEV
logoEV