Ravenna: sospetto caso di morte per ''mucca pazza'', 40 indagati

1' di lettura Fano 20/05/2019 - È stato registrato a Ravenna un presunto caso di morte dovuto al cosidetto morbo della "mucca pazza".

La vittima è una donna di 59 anni deceduta il 5 maggio scorso. Inizialmente i medici avevano diagnosticato una polmonite ma in seguito ad analisi più approfondite eseguite all'ospedale di Ravenna è stato individuato il morbo di Creutzfeldt-Jakob, una malattia associata all'encefalopatia spongiforme bovina (BSE), meglio nota come “morbo della mucca pazza”. La malattia può essere contratta in vari modi, tra cui l'ingestione di carne bovina infetta dalla BSE.

Per avere la certezza sulle cause della morte bisognerà però attendere l'esito dell'autopsia svolta lunedì all'ospedale Bellaria di Bologna. I familiari della donna hanno sporto denuncia contro l'ospedale di Ravenna per l'errata diagnosi. La procura ravennate ha aperto un'inchiesta che vede indagate per omicidio colposo 40 persone tra medici e personale sanitario, tutte quelle venute a contatto con la 59enne.

Se confermato, quello di Ravenna sarebbe il terzo caso di morte in Italia per il morbo della "mucca pazza" negli ultimi due anni: lo scorso anno era morto un macellaio nel Veneziano, nel 2017 un'anziana in Toscana. La più grave epidemia della "mucca pazza" si era verificata nei primi anni Duemila, mettendo in allarme il mondo, in particolare il Regno Unito dove il morbo aveva ucciso 177 persone.






Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2019 alle 20:30 sul giornale del 21 maggio 2019 - 1477 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ravenna, marco vitaloni, articolo, morbo della mucca pazza

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7H6