Tonno sospetto, malore per il giornalista sotto scorta: intervengono i Nas

1' di lettura Fano 11/05/2019 - Era atteso per venerdì pomeriggio al Sant’Arcangelo di Fano, ma Paolo Borrometi si è sentito male. Il giornalista - sotto protezione per il suo impegno contro la malavita organizzata – ha accusato un senso di malessere dopo aver pranzato in un ristorante della città. Stessa sorte anche per la sua scorta e per Sara Cucchiarini, organizzatrice dell’evento. Borrometi è riuscito comunque a esserci, anche se con un’ora di ritardo. Il tempo necessario per sottoporsi ai controlli del caso.

All’origine di tutto pare sia stato del tonno. Il fatto che il senso di malessere sia stato condiviso da più persone ha fatto subito scattare l’allarme. I Nas hanno così ordinato il ritiro del tonno “incriminato” da ogni locale della città.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano









Questo è un articolo pubblicato il 11-05-2019 alle 16:21 sul giornale del 13 maggio 2019 - 4143 letture

In questo articolo si parla di libri, cronaca, fano, malore, cibo avariato, articolo, Simone Celli, paolo borrometi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7nk