Avevano distrutto la statua della Madonna: denunciati tre 18enni. Tra loro anche una ragazza

1' di lettura Fano 10/05/2019 - A distanza di poco più di due settimane, i Carabinieri della Stazione di Colli al Metauro hanno identificato gli autori del furto e del danneggiamento della statuina della Madonna con Bambino, trafugata la notte di Pasqua da un’edicola votiva di Saltara e poi ritrovata, fatta a pezzi, dal parroco di Calcinelli nella piazza Pio Franchi de’ Cavalieri dell’adiacente parrocchia.

Tre gli autori del grave gesto: due ragazzi ed una ragazza, appena diciottenni, studenti, che vivono tra Colli al Metauro e Fano. I tre sono stati identificati grazie all’accurata indagine condotta, come detto, dai Carabinieri della locale Stazione che dopo aver incrociato le testimonianze raccolte da alcune persone con le immagini delle telecamere di sorveglianza cittadina, sono pervenuti a loro.

Messi di fronte alle loro evidenti responsabilità, hanno ammesso il gesto, motivandolo come una bravata dovuta alla noia di quella notte. Sono stati denunciati in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Pesaro e dovranno rispondere di furto aggravato in concorso ed offesa, mediante danneggiamento, ad una confessione religiosa. La statuina è stata affidata dal parroco ad un restauratore di Calcinelli ed a breve potrà fare ritorno nell’edicola votiva da dove era stata portata via.








Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2019 alle 12:17 sul giornale del 11 maggio 2019 - 2752 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, saltara, furto, madonna con bambino, calcinelli, articolo, niccolò staccioli, statua della madonna, statua rubata

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a7ko