Vandali elettorali: imbrattati i manifesti di Lucarelli e Seri [FOTO]

1' di lettura Fano 23/04/2019 - Dai vandali sacrileghi di Colli al Metauro a quelli “elettorali” della Città della Fortuna. È stato un weekend impegnativo, quello pasquale, per gli “annoiati” – se così si possono definire - di Fano e dintorni. Mentre a Calcinelli alcuni ignoti hanno distrutto la statua della Madonna con Bambino, lungo la fanese via Papiria persone altrettanto sconosciute hanno imbrattato i manifesti elettorali di due “pesi massimi” del centrosinistra: Etienn Lucarelli e lo stesso Massimo Seri.

A segnalare il fattaccio sui social è stato l’ex numero uno della Pro Loco, che all’altezza del campo da calcio della Delfino vanta ben cinque manifesti in fila. “Grazie infinite dell’arricchimento artistico – ha scritto Lucarelli sul suo diario Facebook -, non pensavo di essere apprezzato fino al punto di mettere un cuore sui miei manifesti”. In effetti non ci sono soltanto segni incomprensibili e scarabocchi: in un caso il suo volto è stato coperto da un cuore nero.

Il messaggio si fa ben più esplicito nel caso di Seri, il cui cognome è stato cancellato e sostituito da un’altra parola. Basta arrivare in fondo alla strada del campo d’aviazione, pronti per svoltare in via Papiria: da lì si legge benissimo come “Massimo Seri” si sia trasformato in “Massimo Pericolo”.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864 alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2019 alle 15:56 sul giornale del 24 aprile 2019 - 1395 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vandalismo, fano, elezioni, vandali, massimo seri, Etienn Lucarelli, articolo, elezioni 2019, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Mu