San Costanzo: Alternativa civica, "La nostra capolista è Margherita Mencoboni"

torrione nord-ovest castello San Costanzo 3' di lettura 20/04/2019 - Prendiamo atto insieme a Voi che le persone che ci hanno contattato avevano già pronta una lista, un nome, una candidatura e degli incontri pubblici in programma, così come hanno comunicato ai giornali, ben prima di comunicare con noi mentre eravamo in attesa.

Dopo mesi e mesi di lavoro, dove siamo stati ostacolati in ogni modo e dove abbiamo sempre aspettato per cercare davvero di risolvere la situazione per il bene del paese, noi non ci tiriamo indietro.

L'altra parte aveva deciso da tempo che cosa fare, preoccupandosi in primis di disgregare più che aggregare, per rallentare il lavoro del gruppo, che da più di un anno e mezzo lavorava compatto per il progetto, rallentando così ogni volta le scelte e creando problemi all'interno del gruppo.

Non si può urlare di essere il cambiamento quando la metodologia usata in questi mesi è quella della più vecchia politica che non solo è da cambiare ma da eliminare.

Per guidare una comunità non basta avere coraggio, ma ci vuole soprattutto serietà, onestà, competenza, sprito di squadra. Vorremmo parlare proprio di onestà correttezza e trasparenza e per questo, come vi abbiamo già detto, dopo settimane di comportamenti ambigui e trattative complicate, una volta annunciata la presentazione della nostra lista e del nostro candidato siamo stati contattati per un incontro con queste persone, che è stato rimandato fino al giorno di martedì 16 nel tardo pomeriggio.

Alla fine di questo incontro ci è stato chiesto di aspettare 24 ore e di rinviare la nostra presentazione, già annunciata proprio per mercoledì 17 alle ore 21:00, per dare modo a loro di prendere una decisione in tal proposito, che arriva solo ieri sera alle 22:52 attraverso un messaggio in cui si esprime la non volontà di unirsi.
Pertanto, questa mattiamo abbiamo appreso dal giornale quanto detto prima.

Tutto ciò quindi è stato fatto per farci nuovamente perdere tempo e non farci presentare pubblicamente, per presentarsi loro sui giornali.

Una cosa è certa e sicura e ve la possiamo confermare e sottoscrivere, il giorno della presentazione della nostra lista racconteremo con chiarezza e trasparenza ogni singolo momento di questa triste vicenda perché per quanto ci riguarda il candidato sindaco di San Costanzo lo decidono gli abitanti di San Costanzo e non persone che vengono da fuori e che magari amministrano altri comuni e che impongono strategie politiche di partito.

Noi abbiamo in testa San Costanzo e lavoriamo per il bene futuro di San Costanzo proprio per questo vi comunichiamo che la scelta del nostro capolista per la lista "Alternativa civica - Il CentroDestra per San Costanzo" é Margherita Mencoboni, eletta due mesi fa in consiglio provinciale all'interno di una lista che comprendeva candidati non solo di Forza Italia ma anche di Lega e Fratelli D'Italia e alternative civiche.
Margherita Mencoboni é stata la candidata più votata con 8200 voti espressi dai tanti amministratori della nostra provincia. In virtù di quel risultato oggi Mencoboni è capogruppo in provincia della lista "Cambiamo pagina".
È dunque, senza dubbio, la persona più indicata per rappresentare l'alternativa a chi gestisce San Costanzo, oltre che risultare la seconda persona più votata tra tutte le liste presenti alle ultime amministrative del comune di San Costanzo del 2014, con 163 preferenze.

da "Alternativa civica - Il CentroDestra per San Costanzo"






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2019 alle 12:39 sul giornale del 23 aprile 2019 - 630 letture

In questo articolo si parla di politica, torrione nord-ovest castello san costanzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6Jc