Lui la lascia, lei gli incendia la casa e gli manda le foto su WhatsApp

Vigili del fuoco notte Fano 12/04/2019 - Sembra una delle tante drammatiche storie di cronaca che si leggono negli ultimi anni. Quelle in cui lui è incapace di accettare la fine di una relazione, fino a compiere un gesto folle. Criminale. La scorsa notte è accaduto qualcosa del genere, ma a ruoli invertiti. Dopo che lui – un 40enne di Fano – ha deciso di chiudere definitivamente la sua storia d’amore con una 30enne, lei ha ben pensato di entrare nella casa del suo ormai ex e di appiccare tanti piccoli incendi. Mettendo a rischio la sua stessa vita e quella degli altri condomini.

È entrata nell’appartamento dell’uomo, a Torrette di Fano, intorno a mezzanotte. Poi ha dato alle fiamme mobili e altri oggetti, mentre lui si trovava a Piendimeleto dai suoi genitori, dove aveva deciso di trascorrere la notte dopo che la ragazza – nel pomeriggio - gli aveva danneggiato l’auto in preda a un raptus di gelosia. Proprio lei che ha trascorso parte di quella stessa notte a bruciargli sedie e armadi, il letto e tanto altro.

Ma poteva andare decisamente peggio. Perché la 30enne si è pure chiusa in bagno, mentre le fiamme stavano divampando nelle altre stanze. Nel mentre, con il cellulare ha inviato su WhatsApp le foto di ciò che stava accadendo. A chi? Ovviamente a lui, il suo ex, che in preda al panico ha chiamato subito i soccorsi.

Sono state tre ore di terrore e di apprensione. Vigili del fuoco e polizia hanno forzato il portone blindato dell’appartamento e hanno salvato la ragazza. I sanitari del 118 l’hanno subito visitata e medicata, ma poi è stata trasferita in ospedale, nel reparto psichiatria. La polizia l’ha denunciata a piede libero per danneggiamenti. Distrutto l’appartamento dell’uomo, tuttora inagibile. Caos anche per gli altri condomini. Non solo per la paura dovuta a quanto successo, ma anche per il fatto di essere dovuti rimanere fuori casa fino alle 3 della notte.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 12-04-2019 alle 11:33 sul giornale del 13 aprile 2019 - 5266 letture

In questo articolo si parla di cronaca, incendio, fano, vigili del fuoco, redazione, carpegna, vivere fano, torrette di fano, articolo, Simone Celli, crimini passionali

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6ro