Macerata: nei dintorni della stazione con dosi di eroina in tasca pronte allo spaccio. Bloccati due pregiudicati

polizia 113 Fano 22/03/2019 - Anche nella giornata del 21 marzo, agenti della Squadra Mobile di Macerata, diretta da Maria Raffaella Abbate, hanno concentrato la loro attenzione verso la locale Stazione Ferroviaria, luogo di incontro di persone e a volte anche di spacciatori e tossicodipendenti che fanno la spola tra la costa e l’entroterra.

All’interno dello scalo sono state controllate tutte le persone presenti e, inoltre, sono stati controllati anche i passeggeri sia in arrivo che in partenza da Macerata.

All’interno dei bagni della Stazione in particolare, è stato fermato un giovane 40enne di origini abruzzesi trovato in possesso di tre palline termosaldate, nascoste all’interno di una tasca dei pantaloni, contenenti alcuni grammi di eroina.

Nella vicina Via Marchetti invece è stato bloccato un altro giovane che dopo essere partito a piedi dalla Stazione tentava di defilarsi al fine di eludere il controllo da parte dei poliziotti. Sottoposto a perquisizione è stato trovato anch’esso in possesso di una pallina termosaldata contenente alcune dosi di eroina pronte allo spaccio.

Entrambi sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Anche nei prossimi giorni, cosi’ come da direttive impartite dal Questore Antonio Pignataro, la Polizia di Stato continuerà ad effettuare servizi anti droga su tutto il territorio provinciale, con l’obbiettivo di debellare il triste fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e salvare giovani vite umane.






Questo è un articolo pubblicato il 22-03-2019 alle 15:41 sul giornale del 23 marzo 2019 - 363 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, macerata, civitanova, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5DW