Tolentino: nuova fermata ferroviaria per il nuovo campus scolastico

Fano 20/03/2019 - A seguito degli eventi sismici, la zona di Contrada Pace, che già ospita il Centro Direzionale e Commerciale “Tolentino Retail Park” e il Cinema Multiplex, è stata individuata dall’Amministrazione Comunale quale zona strategica per lo sviluppo residenziale e di servizi e in particolare la stessa area sarà prossimamente interessata dalla costruzione del nuovo Campus Scolastico che ospiterà gli attuali istituti “F. Filelfo” e l’IPIAR “Frau” con un’utenza complessiva pari a circa 1000 studenti, da un nuovo centro direzionale e da un centro sportivo d’importanza sovracomunale.

Il Sindaco Pezzanesi ha rappresentato l’esigenza di realizzare una nuova fermata ferroviaria nel territorio comunale, in Contrada Pace, a servizio dell’area residenziale sorta all’indomani del terremoto del 2016 e del realizzando Campus Scolastico.

Le strutture territoriali di Rete Ferroviaria Italiana (RFI) hanno condiviso la necessità di creare una nuova fermata sulla linea Civitanova – Albacina al km 43+940 circa, in relazione alla domanda di trasporto che la zona è in grado di produrre e inoltre la Regione Marche ha dichiarato la strategicità dell’intervento e ha successivamente individuato proprie risorse per finanziare l’opera.

Pertanto la Giunta ha approvato lo schema di Accordo tra Regione Marche, Comune di Tolentino e Rete Ferroviaria Italiana S.p.a. per la realizzazione della nuova fermata ferroviaria “Tolentino Campus” nel Comune di Tolentino, dando atto che RFI è individuato quale Soggetto Attuatore, incaricato della progettazione, dell’esecuzione dei lavori e della messa in servizio della fermata e che il costo complessivo per la realizzazione degli interventi è pari a € 1.350.000,00 e sarà finanziato dalla Regione Marche.

L’Accordo firmato ha per oggetto la realizzazione, nel Comune di Tolentino, di una nuova fermata ferroviaria sulla linea Civitanova – Albacina, denominata “Tolentino – Campus”. Il progetto è mirato ad accrescere i livelli di accessibilità di C/da Pace – area urbanizzata all’indomani degli eventi sismici del 2016 e destinata ad ulteriore sviluppo residenziale e di servizi – e ad innescare una significativa diversione modale dal trasporto individuale a quello collettivo, con effetti benefici sulla congestione stradale (con particolare riferimento alla SS77var), sull’inquinamento atmosferico, sulla sicurezza della circolazione e quindi, in ultima analisi, sulla qualità di vita della popolazione.

Inoltre l’accordo ha lo scopo di riconoscere la valenza trasportistica dell'intervento per il territorio e tratta i presupposti e gli aspetti di carattere generale connessi alla sua attuazione.

La nuova fermata è situata nel comune di Tolentino, quarto per popolazione della provincia di Macerata e tra i centri principali della Valle del Chienti, un’area della Regione Marche caratterizzata da un buon livello di industrializzazione e di attrattività turistica e da comodi collegamenti stradali, attraverso la superstrada SS77 che collega Tolentino, da una parte, all’Adriatica (40 km) e, dall’altra, alla superstrada Orte – Perugia – Ravenna (70 km).

La fermata ricade in prossimità dell’area a servizio della nuova area urbana sviluppatasi all’indomani del sisma del Centro Italia del 2016, che ospita il Centro Direzionale e Commerciale “Tolentino Retail Park” e il Cinema “Multiplex”, di capienza di circa 1000 posti. La stessa area sarà prossimamente interessata da un ulteriore sviluppo residenziale, dalla costruzione del nuovo Campus Scolastico che ospiterà gli attuali istituti “F. Filelfo” e l’IPIAR “Frau” con un’utenza complessiva pari a circa 1000 studenti, da un nuovo centro direzionale e un centro sportivo d’importanza sovracomunale.

La nuova fermata sorge al km 43+940 circa della linea ferroviaria Civitanova – Albacina, infrastruttura oggetto di un grande intervento di up-grading che prevede, in prima fase, interventi di riqualificazione delle stazioni e velocizzazioni puntuali e, in seconda fase, l’elettrificazione. La linea è oggi interessata solo da traffico viaggiatori di tipo locale, con una struttura di orario non cadenzata ma l’Accordo Quadro RFI – Regione Marche prevede l’attivazione di servizi cadenzati ai 60’ Ancona – Fabriano e Ancona – Macerata.

L’area dove sorge la fermata di Tolentino – Campus è oggi servita da una delle tre linee di traporto pubblico urbano (n. 11 corse verso il centro città) e da diverse corse di trasporto pubblico locale, che fermano tutte a circa 250 m dalla fermata ferroviaria oggetto del presente accordo. Presso la futura fermata vi è già oggi un ampio parcheggio.

Gli interventi attengono specificamente alla nuova fermata ferroviaria e alle aree immediatamente prospicienti e prevedono la realizzazione di: marciapiede di lunghezza 150 m e altezza 55 cm, dotato di pensilina; sistema di informazione al pubblico, visiva e sonora; segnaletica fissa per l’orientamento adeguata agli standard previsti da RFI; segnalazioni tattili per ipovedenti; elementi di arredo ed accessori (sedute, cestini, bacheche…), predisposizione per emettitrice e validatrici di titoli di viaggio; impianti d’illuminazione, realizzati secondo criteri di efficienza energetica; sistemi di videosorveglianza per la security della fermata.

RFI si rende disponibile ad assumere il ruolo di Soggetto Attuatore dell’intervento, incaricandosi della progettazione, esecuzione dei lavori e messa in servizio della fermata.

RFI condividerà la progettazione con la Regione Marche ed il Comune di Tolentino. Eventuali variazioni progettuali che si rendessero necessarie in corso d’opera dovranno essere comunque contenute nei limiti del costo complessivo di cui al presente articolo.

Il costo complessivo per la realizzazione degli interventi è pari a € 1.350.000 e sarà finanziato dalla Regione Marche.

L’esecuzione delle opere è prevista entro 8 mesi dalla disponibilità del finanziamento.

Regione Marche si impegna a: definire i servizi nella nuova fermata nell’ambito della programmazione del Servizio Ferroviario Regionale. Tali servizi saranno finanziati nell’ambito del Contratto di Servizio in essere tra Regione Marche ed il gestore del servizio e inseriti nell’Accordo Quadro RFI-Regione Marche; considerare la nuova fermata nella programmazione dei servizi di trasporto su gomma ai fini dell’intermodalità gomma-ferro, conferendo opportuna visibilità e rilevanza a tale possibilità di interscambio in tutti i documenti di comunicazione (schemi di linea, piantine, tabellari, ecc.) che saranno prodotti, organizzare incontri periodici per monitorare lo stato di attuazione dell’intervento in oggetto.

Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. si impegna a: svolgere il ruolo di soggetto responsabile per la progettazione, la gara d’appalto, l’assegnazione dei lavori, l’attuazione degli interventi, la conduzione tecnico-amministrativa, la Direzione Lavori e i Collaudi; definire il cronoprogramma dell’intervento, fermo restando che la durata dei lavori sarà non inferiore a 8 mesi a partire dalla disponibilità del finanziamento; condividere con Regione Marche e Comune i progetti degli interventi e le eventuali variazioni progettuali che si rendessero necessarie in corso d’opera. Comune di Tolentino si impegna a: recepire, in tutti gli strumenti di pianificazione urbanistica, territoriale e di mobilità, la nuova fermata; provvedere all’installazione della segnaletica stradale di propria competenza con l’indicazione dell’ubicazione della nuova fermata; collaborare con RFI per le procedure amministrative necessarie alla realizzazione degli interventi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-03-2019 alle 12:07 sul giornale del 21 marzo 2019 - 526 letture

In questo articolo si parla di attualità, tolentino, Comune di Tolentino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5xE