Leonardo e quel libro mai pubblicato: ecco chi era il poeta morto a soli 23 anni

Fano 12/03/2019 - Amava l'arte, e spesso questo fa il paio con una spiccata sensibilità. Con la capacità di guardare le cose attraverso occhi diversi. Ma Leonardo Fulvi Ugolini era molto di più. Perché ciò che vedeva e sentiva lo trasformava in parole. Versi. Poesie che stavano per diventare un libro, prima che la malattia se lo portasse via a soli 23 anni.

Leonardo se n'è andato domenica, all'ospedale San Salvatore di Pesaro. Le complicanze dell'influenza gli sono state fatali. Soffriva di un enfisema polmonare, ma la sua vita era stata soprattutto segnata da una rara sindrome, quella di Freeman Sheldon, che colpisce le ossa e provoca anche contratture alle articolazioni.

Il giovane poeta era di Piagge, ma era conosciuto anche a Fano. Sui social lo ricordano in tanti, dagli amici ai semplici conoscenti, oltre ad alcuni esponenti di liste e movimenti politici. Leonardo era un ragazzo molto attivo, amava partecipare alle iniziative del territorio, e questo lo ha reso un volto noto e stimato. Ora che non c'è più lascia inevitabilmente un vuoto, anche tra gli addetti del museo civico fanese dove anni fa ha svolto un tirocinio per poter essere una cosa sola con l'arte, il suo grande amore. E cos'è la poesia, se non arte in forma di parole? Di recente il consiglio regionale delle Marche aveva deciso di raccogliere i versi di Leonardo in un volume. Un libro che lui non potrà vedere, toccare. Le sue poesie, però, non se ne andranno mai.








Questo è un articolo pubblicato il 12-03-2019 alle 22:31 sul giornale del 14 marzo 2019 - 2489 letture

In questo articolo si parla di cronaca, poesia, fano, redazione, vivere fano, Piagge, articolo, poeti, Simone Celli, lutti, leonardo fulvi ugolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5fI