Barriere fonoassorbenti, Cangini (FI): “La Regione valuti la possibilità di arretrare la ferrovia”

1' di lettura Fano 06/03/2019 - La decisione di Rfi di installare barriere fonoassorbenti lungo la linea Adriatica ha suscitato la levata di scudi di cittadini, sindaci e operatori economici. Proteste legittime: il costosissimo “muro” anti rumore che ne risulterebbe sarebbe una mostruosità dal punto di vista paesaggistico.

Perché non provare, per una volta, a pensare in grande? Chiedo pertanto alla Regione Marche di indire una conferenza di servizi per valutare la possibilità di arretrare la ferrovia.

Sarebbe l’occasione per riqualificare i lungomari cittadini, per pianificare nuovi modelli di sviluppo urbano, per rimettere in moto l’economia locale, per restituire valore a molti immobili e per incoraggiare il turismo. Non è detto che ci si riesca, sarebbe miope non provarci.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-03-2019 alle 11:20 sul giornale del 07 marzo 2019 - 263 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4Zc





logoEV