Si toglie la vita con il gas di scarico: i vicini danno l'allarme, poi la tragica scoperta

1' di lettura Fano 27/02/2019 - Prima è sceso in garage, poi ha collegato il tubo di scarico dell'auto all'abitacolo e si è chiuso dentro con il motore acceso. Se n'è andato così, nel pomeriggio, intossicato dal monossido di carbonio.

Protagonista della tragica vicenda un pensionato di oltre 70 anni residente in via delle Province, a Marotta di Mondolfo. Da poco aveva perso la moglie, un tempo parrucchiera e molto nota nella zona. A dare l'allarme sono stati i vicini, preoccupati per il forte odore di gas.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 27-02-2019 alle 21:22 sul giornale del 28 febbraio 2019 - 4428 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, marotta, suicidio, redazione, vivere fano, ambulanza, gas di scarico, marotta di mondolfo, articolo, Simone Celli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4Ko





logoEV