Nicola Sorcinelli: "Il mio cinema un percorso di emozioni", un incontro con il pluripremiato regista di San Costanzo

2' di lettura Fano 14/02/2019 - Sabato 16 febbraio alle ore 17:00 (ingresso libero) presso la Sala di rappresentanza di Palazzo Corbelli (via Arco d’Augusto 47, Fano), incontro con Nicola Sorcinelli dal titolo “Il mio cinema: un percorso di emozioni”, organizzato da Università dei Saperi “Giulio Grimaldi” nell’ambito della programmazione eventi 2018/19.

Nicola Sorcinelli, 32 anni appena compiuti, è uno dei più promettenti e premiati giovani registi di cortometraggi del panorama nazionale.

Nato a Cattolica ma cresciuto a San Costanzo (PU), si è aggiudicato il primo premio a soli 13 anni con il corto Il tramonto dei viandanti. Da subito viene selezionato nei più importanti festival internazionali e ad oggi ha all’attivo più di 90 riconoscimenti. Tra i più importanti, Premio video Francesco Pasinetti Venezia 2011 per Il viaggio del piccolo principe proiettato anche al Festival di Cannes dello stesso anno, Premio speciale della giuria Los Angeles Movie Awards 2015 per L'attimo di vento, Miglior cortometraggio e Miglior regista rivelazione al Festival del Cinema Europeo 2016 per Helena che si è aggiudicato anche il premio miglior attrice protagonista per la bravissima Sandra Ceccarellinello stesso concorso e Nastro d’Argento Miglior Cortometraggio 2017 per Moby Dick, interpretato da Kasia Smutniak, con il quale partecipa anche al 74° Festival del Cinema di Venezia nella sezione Giovani Autori.

Molto legato alla sua regione che fanno da location di molte sue opere come L’attimo di vento o Helena, girato ad Ascoli Piceno: “Le Marche sono state fino ad ora l’unica costante nei miei lavori – ha dichiarato il regista in una recente intervista - ho la fortuna di vivere in una regione bellissima e che dal punto di vista visivo è piena di scenari mozzafiato, sarà difficile potermi staccare.”

Sabato 16 febbraio Sorcinelli racconterà il percorso di emozioni che è stata la sua carriera fino ad ora. Nell’incontro verranno anche proiettati L’attimo di vento (2014), primo cortometraggio musical italiano, storia d’amore ambientata durante la Seconda Guerra Mondiale, Helena (2015), il conflitto di coscienza dell’ausiliaria dell’esercito del Führer che scorta in treno al campo di concentramento un gruppo di dissidenti che scoprirà essere tutti bambini, e Moby Dick, che racconta la storia di due giovani donne – una delle quali clandestina – alla ricerca della salvezza nelle acque della Puglia, di cui verrà proiettato anche un video di backstage.

Ingresso libero

Inizio ore 17.00








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-02-2019 alle 10:52 sul giornale del 15 febbraio 2019 - 679 letture

In questo articolo si parla di attualità, san costanzo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4hF





logoEV