Ospedale unico, esposto in procura della sinistra, Noi Giovani: "Mera trovata elettorale"

noi giovani fano Fano 08/02/2019 - L'iniziativa della Sinistra per Fano di elaborare un esposto per la Procura della Repubblica, più che essere un'iniziativa da paladini di statalismo e legalità ha assunto il sapore di mera trovata elettorale.

L'iniziativa di Auspici pone in evidenza due questioni:

1. Se ci fossero delle reali perplessità sul progetto del nuovo ospedale a Muraglia, così come per altri siti, la magistratura starà già indagando autonomamente.

2. Se riconosciamo l'autonomia e la legittima iniziativa di indagine della Procura, allora la politica non ha bisogno di dettare l'agenda al potere giudiziario.

Come Noi Giovani abbiamo sempre evidenziato le criticità evidenziate ormai da tanti anni sul sito di Muraglia, così come per il sito di Fosso Sejore. Non a caso siamo sempre stati dei fermi sostenitori di Chiaruccia. La questione che ci riguarda e puramente politica e amministrativa.

Sappiamo tutti che il nostro territorio avrebbe avuto bisogno da tanto tempo di un riassetto della sanità, così come hanno fatto tanti altri territori del paese. Il punto politico è che ad oggi, ne stiamo discutendo senza un piano socio-sanitario tra le mani. Questo è un handicap non da poco, dal momento che senza un documento di direzione generale su dove dovrebbe andare la sanità marchigiana, questa rischia di essere puntualmente vittima delle "markette" della politica. La riprova lo è stata proprio la discussione in atto in questi giorni sul nuovo piano che aspettiamo ormai da anni.

Sul "neoliberismo" (o cripto-liberismo) denunciato da Auspici, si mette a nudo una visione stantìa dell'operato della sinistra e di chi si oppone alla nuova clinica di Chiaruccia. Se fossimo "dalla parte dei lavoratori (e dei disoccupati aggiungerei.. ) in difficoltà", ci renderemmo conto che non tutti possono permettersi di espatriare per farsi curare, anche se dirottati nel convenzionato romagnolo.

Il convenzionato non va a discapito del pubblico, ma serve nell'immediato proprio per ovviare agli annosi problemi del pubblico, che ancora non trovano una soluzione. Costruire nuove infrastrutture per facilitare la cittadinanza, specie la più indigente, è un dovere della Pubblica Amministrazione e dovrebbe essere un dovere anche per i partiti politici garantirli.

Oggigiorno invece ci perdiamo ancora nelle schermaglie ideologiche senza senso. La politica è ancora disorientata e i cittadini di conseguenza. Con il solo risultato che non si fa mai nulla. Hanno tutti "coraggiosamente" espresso da che parte stanno: "siamo i buoni del pubblico contro i perfidi Vandali privati che vogliono saccheggiare il nostro territorio". Siamo contenti che si faccia chiarezza sulle proprie posizioni, ma che non sono a favore del pubblico, ma a danno dei cittadini e dei tanto vituperati privati che potrebbero investire sulla nostra città.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-02-2019 alle 10:02 sul giornale del 09 febbraio 2019 - 328 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, noi giovani fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a36F