Lavori al canale Albani, il comune rassicura, "Nessun disagio per le anatre che vengono costantemente monitorate"

anatidi canale albani passeggi Fano 07/02/2019 - Negli ultimi giorni alcuni cittadini hanno espresso preoccupazione per gli anatidi presenti nel Canale Albani, in considerazione dei lavori di manutenzione straordinaria, di pulizia del fondale e di rafforzamento degli argini messi in atto dall’Enel Green Power.

Il Comune di Fano e l’Enel Green Power, anche in considerazione dell’attaccamento della cittadinanza agli animali del Canale, hanno stipulato lo scorso anno una convenzione per la loro gestione e monitoraggio con l’Associazione Canale Albani-Progetto Ugo, il cui presidente dott. Giuseppe Curina è un esperto di avifauna ed in caso di necessità può contare anche sul supporto dell’Associazione di protezione civile Club Mattei e della Lupus in Fabula anch’esse convenzionate, oltre che di un medico veterinario specializzato nella cura di queste specie.

Secondo il dott. Curina gli animali, che vengono costantemente monitorati dai volontari che abitano proprio in prossimità del canale, non corrono rischi per la presenza di operai e mezzi al lavoro in quanto nel momento in cui vengono prodotti rumore e movimentazione si spostano lungo l’asta del canale, dove sono presenti più punti di alimentazione.

Sempre secondo l’esperto, le anatre e le oche non sono a disagio per la presenza di fango, nel quale in natura trovano anche alghe e altri piccoli organismi per il loro sostentamento. Inoltre, le pozze fangose possono rappresentare un pericolo solo quando si determinano le condizioni che hanno portato all’allontanamento degli animali nell’estate del 2017 e cioè con lo sviluppo del botulino, un batterio velenoso che si riproduce solo in presenza di alcune condizioni quali la mancanza di ossigeno, causata dalle alte temperature e dalla putrefazione di organismi morti, ben diverse da quelle attuali.

Si ricorda inoltre che, sempre in base a quanto previsto dalla convenzione, i volontari dell’Associazione Passeggi-Progetto Ugo provvedono quotidianamente all’alimentazione degli anatidi presso specifici punti di erogazione, garantendo il corretto apporto nutritivo agli animali dal punto di vista qualitativo e quantitativo.
Per qualsiasi informazione o segnalazione i cittadini possono rivolgersi direttamente all’Associazione o all’ufficio Ecologia urbana del Comune di Fano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2019 alle 15:57 sul giornale del 08 febbraio 2019 - 366 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, comune di fano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a35r