La Sinistra per Fano: "Noi non siamo quelli del no e basta, perché la Sinistra non si dice, si fa"

Fano 06/02/2019 - La proposta dello Stadio nuovo a Chiaruccia non nasconde nessun interesse particolare. I sospetti devono venire quando non si fa un nuovo PRG ma si approva in tutta fretta una variante per la clinica privata, mentre altri progetti ben più maturi restano nel cassetto forse proprio perché non corrispondenti a certe logiche.

A Fano manca da anni una programmazione seria in tema di politiche sportive, nonostante la vivacità sportiva della città sia esemplare. Perché lo sport è un fatto sociale che produce salute, benessere, inclusione sociale, economia, turismo, lavoro. Ci vogliono idee e prospettive per il rilancio del lavoro e non vediamo nessun interesse particolare rispetto a chi tira fuori i soldi con spirito filantropico a beneficio della città. Certo, preferiremmo avere anche una piscina all’interno di un progetto importante come questo, che - chiariamo - fa parte di un ben più ampio programma volto a restituire a Fano il protagonismo che merita.

La clinica privata in quell'area non è affatto nei nostri piani. Siamo contrati e ci batteremo senza se e senza ma per la difesa della sanità pubblica, convinti che il privato serva solo quando il pubblico non offre determinati servizi e mai per fargli concorrenza. E' una felice sorpresa scoprire che anche i 5 Stelle propongano un parco urbano al Mancini, segno che le idee di buon senso a vantaggio della comunità possono e devono trovare un sostegno politico trasversale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-02-2019 alle 15:14 sul giornale del 07 febbraio 2019 - 355 letture

In questo articolo si parla di sanità, fano, politica, Sinistra Unita Fano, impianti sportivi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a32U